Talenti e successo: tre imprenditori pugliesi si raccontano all'incontro della Cdo

‘Come ha fatto? – Il talento dell’intraprendere’: tre storie di imprenditori pugliesi di successo protagoniste della tavola rotonda della Compagnia delle Opere di Bari, nella Fiera del Levante.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Come sviluppare il proprio talento? Tre imprenditori pugliesi di successo lo hanno raccontato, cominciando dalla propria storia, nel padiglione di Unioncamere Puglia della Fiera del Levante, durante l'evento organizzato dalla Compagnia delle Opere di Bari 'Come ha fatto? - Il talento dell'intraprendere'. Protagonisti dell'incontro, dedicato alla cultura della positività e allo sviluppo delle competenze, sono stati Leonardo Diaferia - presidente di Itel Telecomunicazioni di Ruvo di Puglia (Ba), leader nel settore delle apparecchiature di risonanza magnetica e di diagnostica per immagini -, Michele Matera - patron di Corteinfiore, ristorante e resort di charme che si affaccia sul porto di Trani - e Alessandro Sannino - fondatore dell'italo-americana Gelesis, operante nel settore delle biotecnologie al servizio di patologie come diabete e obesità -. I tre hanno raccontato al pubblico le loro storie di uomini e imprenditori, tra successi e ostacoli da superare, fornendo esempi concreti di imprenditorialità da imitare.

Bernhard Scholz, fondatore di Scuola d'Impresa e presidente della Compagnia delle Opere, ha tenuto a battesimo l'iniziativa e sottolineato che «la crescita e lo sviluppo sono una questione di cultura imprenditoriale. Può sembrare una semplice provocazione ora che la crisi sembra inaridire i rapporti tra le persone prima ancora che quelli economici e che la carenza di risorse tende a chiudere gli orizzonti piuttosto che a spalancarne di nuovi. Eppure - ha spiegato Scholz - ciascun percorso innovativo, orientato a uno sviluppo reale e duraturo, è sempre il frutto del lavoro di chi ha saputo mettere in pratica un'idea per rispondere a uno o più bisogni. Alla base di ogni slancio autenticamente imprenditoriale c'è bisogno di cultura, di uno sguardo capace di osservare la realtà, comprenderne le opportunità e i bisogni e impegnarsi con creatività e sistematicità per dare vita a soluzioni sostenibili ed efficaci anche a lungo termine».

Le tre storie degli imprenditori sono state introdotte da Martin Arborea, presidente della Compagnia delle Opere di Bari, che ha moderato gli interventi. «In questo incontro pubblico - ha detto Arborea - vogliamo mostrare qual è l'approccio della nostra associazione alle problematiche di chi oggi gestisce un'azienda. Crediamo che il supporto fornito da un network di imprenditori che mette a disposizione la propria cultura e la propria azione per stimolare i talenti presenti nella nostra terra, possa rafforzare le diverse componenti sociali e spingerle a una maggiore collaborazione tra le stesse, a tutti i livelli».

L'incontro, al quale hanno partecipato anche l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone e il fondatore di Topsource ed autore di 'Tsunami Surfing - Come vincere le sfide della crisi con il proprio lavoro' Riccardo Ferrari, è stato organizzato assieme alle CDO di Foggia e Salento e alle imprese CaruccieChiurazzi, Eataly, Fidindustria Puglia, Health Collection, Media Broadcast Communication, SEC Mediterranea e Top Source.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento