Emendamento al reddito di cittadinanza, il M5S: "Soldi per i lavoratori del teatro Petruzzelli"

La norma consentirà loro di poter accedere a dodici mesi di cassa integrazione in deroga: "Risolvere le tante criticità che affliggono gli addetti dello Spettacolo e le Fondazioni lirico-sinfoniche"

Un emendamento al decreto del Reddito di Cittadinanza consentirà ai lavoratori del teatro Petruzzelli di accedere "nel limite massimo di 12 mesi" alla cassa integrazione in deroga: è quanto comunicano i parlamentari baresi del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Brescia, Paolo Lattanzio e Michele Nitti dopo l'approvazione dell'emendamento nelle Commissioni Lavoro e Affari Sociali della Camera dei Deputati.

“Abbiamo lavorato moltissimo su questo emendamento, avendo a cuore la dignità dei lavoratori coinvolti. Oggi con molta soddisfazione possiamo dire di esserci riusciti. Siamo orgogliosi e felici di poter affermare che, grazie alla nostra determinazione, è stato scongiurato il rischio di licenziamento per diversi lavoratori” aggiungono i deputati pugliesi in una nota, spiegando che "l’approvazione di questo emendamento è una piccola vittoria. Il nostro impegno proseguirà sempre nella direzione di tutelare i lavoratori e con l’obiettivo di risolvere le tante criticità che affliggono i lavoratori dello Spettacolo e le Fondazioni lirico-sinfoniche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento