Domenica, 25 Luglio 2021
Economia

Smart working 'affossa' la mensa di Tecnopolis, lavoratori a rischio licenziamento: sit-in di protesta

La Filcams Cgil di Bari "invita la Direzione del Parco Scientifico Tecnologico, l’azienda Emmegiesse spa e le istituzioni locali ad un maggiore senso di responsabilità al fine di salvaguardare i livelli occupazionali in una fase già complicata per il nostro Paese"

Sit-in di protesta questa mattina, davanti all'ingresso del Parco Scientifico Tecnologico Tecnopolis a Valenzano, contro il possibile licenziamento di una parte dei lavoratori del servizio bar e mensa nella struttura, la cui concessione non è stata rinnovata. Negli ultimi mesi, a causa della pandemia covid, molti fruitori del servizio hanno lavorato in smartworking, portando la Direzione del Parco Scientifico Tecnologico di non proseguire con l'incarico all'impresa Emmegiesse spa a decorrere dal primo novembre.

La protesta è stata organizzata da Filcams Cgil: "La vertenza dei lavoratori del servizio mensa e bar di Tecnopolis - si legge in una nota - ha l’obiettivo di ottenere la proroga della suddetta concessione da parte della Direzione del Parco Scientifico Tecnologico e la revoca dei licenziamenti da parte dell’azienda Emmegiesse spa. con la conseguente attivazione degli ammortizzatori sociali per affrontare il periodo di crisi determinato dall’emergenza pandemica da Covid-19".

"La Filcams Cgil di Bari invita la Direzione del Parco Scientifico Tecnologico di Tecnopolis, l’azienda Emmegiesse spa e le istituzioni locali ad un maggiore senso di responsabilità al fine di salvaguardare i livelli occupazionali in una fase già complicata per il nostro Paese a causa dell’emergenza sanitaria ed economica determinata dalla diffusione del coronavirus" conclude il sindacato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smart working 'affossa' la mensa di Tecnopolis, lavoratori a rischio licenziamento: sit-in di protesta

BariToday è in caricamento