Economia

Università, test d'ingresso per Professioni sanitarie: prove svolte regolarmente

Chiuso senza intoppi il primo giorno dedicato allo avolgimento delle prove di accesso ai corsi di laurea a numero chiuso. Vigilanza rafforzata dopo il caso del plico manomesso a Medicina. La protesta di Link: "Abbattiamo il muro del numero chiuso"

La protesta inscenata dagli studenti di Link

Si è concluso senza problemi il primo giorno di test di ingresso all'Università di Bari. Le prove si sono svolte in maniera regolare, ha fatto sapere l'Ateneo, che dopo l'episodio del plico manomesso registrato ad aprile scorso, in occasione dei test per Medicina, ha rafforzato il sistema di sorveglianza.

I plichi, infatti, sono stati custoditi fino ad oggi in una stanza dell'Ateneo, dotata di un sistema antifurto e di telecamere per sorvegliare h24 gli scatoloni. Il rettore Uricchio, inoltre, ha nominato una commissione di vigilanza ad hoc, incaricata di seguire tutte le fasi dei test.

Quasi quattromila i candidati per 849 posti disponibili: i ragazzi sono stati suddivisi in 47 aule in diversi plessi dell'Università. Parallelamente allo svolgimento delle prove è andata in scena la protesta degli studenti di Link, che hanno simbolicamente abbattuto un muro in cartone, tornando a chiedere l'eliminazione del numero chiuso."In un mondo estremamente complesso e in continua evoluzione - ha dichiarato Alessandro Castellana coordinatore LINK Bari - è impensabile continuare a non investire nella conoscenza. L’istruzione può essere realmente efficace solo se capace di rivolgersi ad un numero sempre più ampio di persone: così non è in Italia, un Paese confinato in fondo alle classifiche europee per numero di laureati"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, test d'ingresso per Professioni sanitarie: prove svolte regolarmente

BariToday è in caricamento