Economia

Tosap, il Comune avverte: "Dalla Serti illegittime ingiunzioni di pagamento"

Numerosi gli esercenti baresi che hanno ricevuto le lettere per il recupero di presunti mancati pagamenti della tassa per l'occupazione delle aree pubbliche. Ma da Palazzo di Città chiariscono: "Richieste illegittime, la Serti non è autorizzata alla riscossione, l'Autorità giudiziaria è stata informata"

Le segnalazioni sarebbero numerose: tanti i negozianti baresi che nei giorni scorsi si sono visti recapitare delle ingiunzioni di pagamento dalla Serti S.p.a. per il recupero di presunti mancati pagamenti della TOSAP (la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) in favore del Comune di Bari.

Ma, come ha chiarito oggi il vicesindaco e assessore al Bilancio Alfonso Pisicchio, si tratta di richieste illegittime. Tanto che il Comune ha già provveduto ad informare l'Autorità giudiziaria della vicenda. La Serti, infatti, ha spiegato Pisicchio, non è autorizzata alla riscossione di tale tributo.

“È importante che tutti gli esercenti baresi siano informati del fatto che tali richieste sono del tutto illegittime - ha spiegato Pisicchio - non essendo state in nessun modo autorizzate dal Comune di Bari, che di tanto, infatti, ha informato le competenti autorità giudiziarie". "L’unico soggetto autorizzato alla gestione della TOSAP - ha chiarito ancora l’assessore - e al relativo recupero per conto del Comune di Bari, è solo ed esclusivamente l’AIPA S.p.a.: invito quindi tutti coloro i quali hanno ricevuto ingiunzioni di pagamento dalla Serti a non dare seguito in alcun modo a tali illegittime richieste di denaro”.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosap, il Comune avverte: "Dalla Serti illegittime ingiunzioni di pagamento"

BariToday è in caricamento