Economia

Trenitalia, vertice a Roma: da dicembre più collegamenti con la Puglia

Soddisfatto l'assessore regionale alla Mobilità Minervini: "La mobilitazione è servita". Sarà potenziata l'offerta sulla linea adriatica e ripristinato il treno notturno Lecce-Taranto-Milano

Dopo mesi di proteste e di mobilitazione arriva finalmente un segnale positivo nella vicenda relativa ai collegamenti ferroviari da e per la Puglia. Nel vertice tenutosi oggi a Roma tra la Regione Puglia, i vertici di Trenitalia e il Ministero dei trasporti è stato stabilito un potenziamento dei treni a partire dall'11 dicembre 2012.

TORNANO I NOTTURNI, PIU' TRENI SULL'ADRIATICA - In particolare, con l'entrata in vigore del nuovo orario Trenitalia saranno istituiti i nuovi treni notturni Lecce-Taranto-Milano e Lecce-Torino mentre l'offerta diurna sulla linea adriatica sarà completata con il frecciargento Lecce-Venezia e Lecce-Bari-Milano. Novità sono previste anche nei collegamenti per Roma: la partenza del primo treno sarà anticipata per permettere l'arrivo nella capitale in prima mattina (attualmente non si arriva prima delle 11.30). Inoltre si sta valutando, a partire da giugno, l'attivazione di un treno notturno da Reggio Calabria che, nel capoluogo jonico, possa ricongiungersi con il Lecce-Taranto-Milano.

MINERVINI: "LA MOBILITAZIONE E' SERVITA" - Soddisfatto dell'esito dell'incontro l'assessore regionale alla Mobilità Guglielmo Minervini. "La mobilitazione della Puglia è servita. - ha commentato Minervini - Abbiamo ottenuto il treno notturno da Taranto e un potenziamento dell'offerta sulla linea adriatica rompendo, anzi rovesciando, il trend che ha visto, di orario in orario, dalla nostra regione solo riduzioni di corse". "Finalmente si assiste a un saldo positivo. - ha spiegato l'assessore - Non contando i treni periodici e festivi, con il nuovo orario saranno 20 le coppie di treni a lunga percorrenza che collegheranno direttamente la Puglia: 6 in direzione Roma, 7 per Milano, 2 per Torino, 2 per Venezia e 3 per Bologna"."Sono conquiste importanti – ha sottolineato Minervini - per la prima volta ci sarà un incremento sia dei collegamenti diurni che notturni. E' ovvio che non si annulla la sperequazione dell'offerta ferroviaria tra nord e sud del Paese ma abbiamo invertito una tendenza. Dobbiamo continuare perchè si consolidi fino a risultati più significativi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenitalia, vertice a Roma: da dicembre più collegamenti con la Puglia

BariToday è in caricamento