Economia

Treno Bari-aeroporto, 240mila passeggeri in un anno. Giannini: "Collegherà tutta la Puglia"

Positivo il bilancio del primo anno di attività del passante ferroviario che collega il Karol Wojtyla con il capoluogo e i Comuni del Nord barese. L'assessore regionale ai Trasporti guarda al futuro: "Progetto ambizioso che punta a collegare tutta la Puglia al suo principale scalo aereo"

240mila passeggeri in 365 giorni. Ferrotramviaria traccia un bilancio del primo anno di attività del passante ferroviario che collega la stazione ferroviaria di Bari e i Comuni del nord barese serviti da Ferrotramviaria con l'aeroporto Karol Wojtyla di Palese. Numeri in costante ascesa sin da luglio 2013, data di attivazione del servizio, che confermano come la nuova 'metro' per l'aeroporto abbia rappresentato la giusta risposta alle esigenze di cittadini e turisti.

I dati sono stati presentati questa mattina nella sede del Consiglio regionale della Puglia dal presidente Nichi Vendola, dall'assessore ai Trasporti Gianni Giannini, dal presidente di Ferrotramviaria Gloria Pasquini, dal direttore della societa' Massimo Nitti, dal presidente delle Ferrovie appulo lucane Matteo Colamussi.  

In particolare, il 66% dei passeggeri è stato in partenza o in arrivo da Sud, cioè da Bari, mentre il 34% era in partenza o in arrivo dalle destinazioni del Nord, cioè verso Barletta.

"Un dato in continuo incremento - ha sottolineato il direttore generale di Ferrotramviaria S.p.A., Massimo Nitti - un successo che coinvolge tutta la Puglia". "Stiamo lavorando - ha spiegato Nitti - affinchè si possa raggiungere l'aeroporto anche da Brindisi, Lecce. Gli ultimi anni ci hanno consentito di fare un salto di qualità. E' importante la sinergia".

"COLLEGHERA' TUTTA LA PUGLIA" - Sullo sviluppo delle sinergie si è soffermato anche l'assessore regionale ai Trasporti Gianni Giannini. "Al di là dei risultati positivi del bilancio di un anno - ha spiegato Giannini - va sottolineato che il collegamento non è solo tra Bari Centrale e l’aeroporto, ma è un progetto ambizioso che punta a collegare tutta la Puglia al suo principale scalo aereo.  Ma non solo: le Ferrovie Appulo Lucane possono collegare anche la Basilicata utilizzano la biglietteria integrata. Stiamo insomma fondando un sistema integrato intermodale con 158 comuni collegati a Bari Palese Aeroporto. Quando sarà completato il raddoppio Corato-Barletta avremo un sistema ancora più efficiente per il nord: le Ferrovie del Gargano sono già autorizzate a viaggiare sulla rete Rfi-Fs e potranno anche usare la nuova linea per l’aeroporto di Bari. La stessa cosa potrà valere per le Sud Est che potranno viaggiare dal Leccese a Bari Palese senza interruzioni, velocizzando i collegamenti. I 300 metri di binario al 5° Ovest di Bari Centrale che saranno realizzati entro il 2015 lasceranno una traccia fissa per i diretti tra Bari e l’Aeroporto, con una riduzione del cadenzamento da 40 a 30 minuti e una maggiore puntualità. Insomma stiamo realizzando una sinergia positiva tra pubblico e privato che già dal 2015 darà ulteriori positivi frutti nella gestione efficiente dei flussi di viaggiatori e nella riduzione del traffico privato".

IL SERVIZIO - Dall'aeroporto è possibile raggiungere il centro città in meno di un quarto d’ora. Trentasei le corse quotidiane, sette giorni su sette, che coprono un arco temporale che va dalle 5,29 alle 23,40. Sono trenta, invece, le corse che dal Wojtyla consentono di raggiungere la zona nord del Barese, in direzione Barletta. Presso le stazioni di Bari centrale e Aeroporto sono operativi due infopoint che oltre a prestare assistenza ai passeggeri in più lingue, forniscono supporto anche per il nuovo sistema di bigliettazione integrata e per l'acquisto di titoli di viaggio anche attraverso biglietterie automatiche.

IL BIGLIETTO INTEGRATO - Grazie al nuovo sistema di bigliettazione integrata tra Ferrovie del Nordbarese e Ferrovie Appulo Lucane, è possibile raggiungere 106 destinazioni in Puglia e Basilicata acquistando il biglietto ferroviario dall'aeroporto. Si tratta di un'iniziativa che riguarda un bacino di utenza di circa un milione di abitanti e che consente a pugliesi e lucani di raggiungere l’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese con un solo tagliando di viaggio. A disposizione dei viaggiatori c’è il nuovo ascensore che dal piano binari delle FNB consente di salire direttamente a quello delle FAL per cambiare treno. Per quanto riguarda invece Trenitalia l’accordo con Ferrotramviaria attualmente fornisce la possibilità di poter acquistare presso la fermata Aeroporto, tramite macchine self service, biglietti Trenitalia per qualsiasi destinazione regionale. Con il prossimo orario invernale sarà possibile emettere, attraverso la rete vendita dei due gestori, un biglietto unico da/per l'aeroporto per qualunque stazione servita da Trenitalia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno Bari-aeroporto, 240mila passeggeri in un anno. Giannini: "Collegherà tutta la Puglia"

BariToday è in caricamento