Mercoledì, 16 Giugno 2021
Economia

Università, presidio dei precari in Ateneo: "Subito il rinnovo dei contratti"

La Regione ha stanziato i fondi, ora tocca all'Università procedere: i lavoratori premono affinchè la proroga scatti già dal primo gennaio. Nel primo pomeriggio l'incontro tra sindacati e amministrazione

Chiedono l'immediato rinnovo dei contratti, o sono pronti a portare avanti a oltranza la loro protesta. Sono i 60 dipendenti tecnico-amministrativi precari dell'Università, che da questa mattina sono in presidio davanti alla sala Consiglio del Rettorato, in vista dell'incontro tra amministrazione e sindacati che si svolgerà nel primo pomeriggio.

I lavoratori, i cui contratti scadono il 31 dicembre, premono affinché l'Università si attivi per far partire le proroghe già dal 1° gennaio. Nei giorni scorsi, infatti, la Regione ha messo a disposizione le risorse (un milione di euro) per garantire il rinnovo dei contratti per un altro anno. Ma ora il rischio è che, con i tempi lunghi della burocrazia, prima dell'effettivo rinnovo passino altri mesi.

I precari, quindi, chiedono che nell'incontro di oggi si arrivi "ad una intesa formale per permettere l'anticipazione delle proroghe e dei rinnovi dal primo gennaio per 12 mesi e perché si decida la deroga al limite dei 36 mesi come già previsto dall'accordo stabilito lo scorso 24 ottobre". "In mancanza del raggiungimento dell'accordo - dicono dal coordinamento dei Precari - entro oggi continueremo insieme alle organizzazioni sindacali il presidio qui al Rettorato di Bari ad oltranza fino alla risoluzione del problema".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, presidio dei precari in Ateneo: "Subito il rinnovo dei contratti"

BariToday è in caricamento