Valutazione delle aree edificabili e stime in ambito di espropriazione per pubblica utilità, convegno a Bari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si terrà venerdì 25 ottobre, alle ore 15,00, presso il Tribunale di Bari, nell’Aula consigliare dell’Ordine degli Avvocati di Bari, VI piano, il Convegno tecnico-giuridico dal titolo: “La valutazione delle aree edificabili e stime in ambito di espropriazione per pubblica utilità”, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bari, con il patrocinio di Evaluations - Istituto di Estimo e Valutazione, ARIAP, e con l’accreditamento dell’Ordine degli Avvocati di Bari, dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bari, del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Bari. Il Tutor dell’evento è l’ing. Alessia Iannuzzi (Ordine Ingegneri Bari) L'incontro formativo sarà presieduto dall’ Ing. Vito Barile (Consigliere OIBA e Coordinatore Commissione Ingegneria Forense)) e vedrà intervenire, come relatori: - la Dott.ssa Maria Mitola (Consigliere della Corte d’ Appello del Tribunale di Bari); - il Prof. Maurizio d’Amato (Professore di Estimo – Politecnico); - il Dott. Gennaro Di Gennaro (Abilitato Avvocato-Dottore di Ricerca- Collaboratore della Rivista della Guardia di Finanza – Roma - Docente in Corsi ed eventi formativi accreditati); - l’Ing. Pasquale Maurelli (Consulente Tecnico di Ufficio). Introduce i lavori l’ing. Gabriele Gemma (Ordine Ingegneri di Bari). Nel corso del Convegno saranno trattate molteplici questioni, che coinvolgono a vario titolo Tecnici ed Operatori del diritto, in tema di valutazione delle aree edificabili nell’ambito del procedimento di espropriazione per pubblica utilità. Ed infatti, il giusto indennizzo dovuto dall’Ente espropriante, gli aspetti tecnico-estimativi rilevanti ai fini della corretta quantificazione del valore venale, gli elementi obiettivi incidenti sul comune apprezzamento commerciale, tra edificabilità di diritto ed edificabilità di fatto, rappresentano profili decisamente attuali sui quali si è nel tempo sviluppata una ricca elaborazione pretoria. Nell’ambito del Convegno in parola, sarà parimenti trattato il ruolo del CTU rispetto alla valutazione dell’area edificabile oggetto della misura ablatoria. Circa, poi, gli aspetti di carattere fiscale sottesi alla rideterminazione del valore venale in comune commercio delle aree edificabili compravendute, sarà affrontato il tema della rilevanza dimostrativa della perizia di stima predisposta dal Tecnico di fiducia del contribuente, anche alla luce di talune circostanze decrementative eventualmente non considerate, o non correttamente valutate, dall’Ufficio finanziario nella fase istruttoria del procedimento tributario. Il seminario si svolgerà nella forma della tavola rotonda, approfondendo, in funzione delle specifiche competenze degli Autorevoli relatori, le dinamiche più significative della materia in discorso al precipuo fine di analizzare sia gli aspetti tecnici della consulenza tecnica disposta dal Giudice, sia quelli di carattere giuridico. Su gentile concessione della Rivista della Guardia di Finanza, presso il Comando Generale – Roma, al termine del Convegno saranno gratuitamente distribuite, fino ad esaurimento, le copie della prestigiosa Rivista recanti un recente contributo, dal taglio teorico-pratico, del Dott. Gennaro Di Gennaro.

Torna su
BariToday è in caricamento