Economia

Auchan, incontro in Comune a Triggiano. Primo cittadino a colloquio con i sindacati

Il sindaco De Nicolò media per raggiungere un'intesa tra aziende e lavoratori: dopo un incontro allargato a tutti i lavoratori, il colloquio riservato tra sindaco e rappresentanti sindacali. Assente Auchan

Il tavolo di confronto al Comune di Triggiano

Incontro al Comune di Triggiano per cercare di far ripartire le trattative nella vertenza Auchan. In mattinata il sindaco, Vincenzo De Nicolò, ha convocato un tavolo al quale hanno preso parte i sindacati, i rappresentanti di Tricenter (la holding immobiliare proprietaria di Bari Blu) e di Ipersimply, il gruppo interessato a rilevare parte dello spazio commerciale lasciato libero da Auchan. Assente invece la società francese, che aveva annunciato la sua decisione in un comunicato stampa, stigmatizzando la scelta dei lavoratori di occupare l'ipermercato.

I vertici di Auchan hanno invece tenuto un colloquio privato con il sindaco De Nicolò, prima dell'incontro pubblico fissato per questa mattina. "L'azienda - ha riferito il primo cittadino - ha rinnovato la sua disponibilità a proseguire nella trattativa, chiudendola in tempi brevi". Il gruppo francese, che ha già ribadito la sua volontà di chiudere comunque l'ipermercato, in sostanza, avrebbe riconfermato la revoca della procedura di mobilità collettiva, dicendosi disponibile a riallocare circa 16 capireparto attualmente impiegati presso la sede di Triggiano.

Nel corso del vertice, il sindaco ha fatto poi appello al "senso di responsabilità di tutti", affinché si possa "cercare una mediazione". I sindacati, dal canto loro, hanno sottolineato la mancata assunzione di responsabilità da parte di Auchan nei confronti dei 119 dipendenti e del loro futuro.

Al termine dell'incontro in sala consiliare, al quale hanno preso parte anche molti lavoratori, il sindaco ha chiesto proseguire il confronto con i rappresentanti sindacali al fine di ragionare in termini concreti sulla trattativa. Il nodo centrale è rappresentato dalla quota di lavoratori che resteranno fuori dal piano di ricollocazione. I sindacati restano fermi sull'idea di un accordo che non lasci a casa nessuno, ma sarà necessario fare i conti con l'effettiva disponibilità delle aziende coinvolte. Oltre ai 16 capireparto di cui si farebbe carico Auchan, Ipersimply potrebbe ampliare ancora di qualche unità la quota iniziale di dipendenti  (55) da assumere. Altri quindici potrebbero passare ad Expert, l'altro investitore interessato a subentrare ad Auchan, mentre anche Tricenter, attraverso le società collegate, potrebbe impegnarsi a ricollocare una parte di lavoratori. Ma si tratta di numeri tutt'altro che definitivi, sui quali probabilmente sarà necessario ragionare ancora. Intanto, i 119 lavoratori di Auchan attendono. A fine giornata probabilmente se ne saprà di più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auchan, incontro in Comune a Triggiano. Primo cittadino a colloquio con i sindacati

BariToday è in caricamento