menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza Bridgestone, oggi e domani sciopero: "No al taglio degli stipendi"

Otto ore di agitazione a inizio turno proclamate per protestare contro le decurtazioni previste dal piano aziendale, bocciato a maggioranza dai lavoratori con un referendum a luglio. Allo sciopero ha aderito circa il 50% dei dipendenti

Otto ore di sciopero a inizio turno, suddivise a metà tra oggi e domani: il rientro dalle vacanze per i lavoratori coincide con due giornate di agitazione proclamnate dai sindacati contro il piano aziendale che prevede una riduzione dei salari su voci individuali riguardanti la parte variabile delle prestazioni. Una riduzione media di almeno 200-300 euro che non ha convinto gran parte dei lavoratori. Il piano è stato bocciato a maggioranza attraverso un referendum svoltosi alla fine di luglio.  Lo sciopero di oggi ha registrato un'adesione del 50%.

Nel frattempo, però, circa 250 dipendenti avrebbero già accettato il piano che consente loro, comunque, di restare nell'azienda. Gli altri, invece, si sono riuniti in un 'Comitato per il No', opponendosi alle decurtazioni. Lo sciopero arriva a qualche settimana dall'incontro previsto a Roma, nella sede del Ministero per lo Sviluppo Economico, dove azienda, istituzioni e sindacati proveranno a sbrogliare la matassa, con il rischio chiusura non ancora scongiurato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento