Economia

Vertenza Bridgestone, si tratta sui tagli alla produzione

I sindacati chiedono di aumentare i volumi di produzione previsti per il 2014. Da Bruxelles qualche spiraglio, ma per la risposta ufficiale si attende il 28 giugno

Procede a piccoli passi la trattativa per la vertenza Bridgestone. Dopo la lunga serie di vertici al Ministero dello Sviluppo economico gli incontri si sono spostati a Bari. Ieri nella sede di Confindustria in via Amendola si è tenuto il primo faccia a faccia tra azienda e sindacati.

Al centro della riunione, il piano industriale per il triennio 2014-2016 presentato dalla Bridgestone nel corso dell'ultimo vertice al Mise. In particolare, i rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto di rivedere verso l'alto i volumi di produzione previsti per il 2014: l'azienda, infatti, ha messo in conto una produzione di 1 milione e 800 pneumatici, contro gli attuali 5 milioni. Su questo punto qualche segnale di apertura è arrivato da Franco Annunziato, amministratore delegato di Bridgestone Europe, intervenuto telefonicamente nel corso dell'incontro. La risposta definitiva dell'azienda, però, arriverà soltanto nella prossima riunione, fissata per il 28 giugno, e nel frattempo i sindacati restano cauti. "Anche se il futuro rimane incerto - spiega il sindacalista Vincenzo Ingrosso  - la nostra priorità resta quella di salvaguardare l'occupazione". L'attenzione dunque è puntata sul prossimo incontro, quando l'azienda presenterà più in dettaglio il nuovo piano industriale, con i volumi produttivi che intende applicare e i relativi scenari organizzativi.

Intanto anche per il secondo semestre del 2013, come già avvenuto nella prima parte dell'anno, la fabbrica di Modugno dovrà osservare 15 giorni di fermo produttivo. Una decisione assunta a marzo dall'azienda a fronte del calo di vendite registrato, e che riguarda tutti gli stabilimenti europei del gruppo. Le modalità dello stop alla produzione saranno definite dagli stessi lavoratori nel corso di una serie di riunioni che si terranno oggi in fabbrica. Mentre per conoscere con maggior chiarezza cosa avverrà nello stabilimento a partire dal 2014 bisognerà attendere il nuovo vertice che si terrà a Confindustria tra una settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Bridgestone, si tratta sui tagli alla produzione

BariToday è in caricamento