Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Vertenza CBH, Attolini: "Entro fine anno una soluzione positiva"

L'assessore alle Politiche della Salute ottimista sul futuro dei 338 dipendenti della Città Bari Hospital. In corso una trattativa per ridefinire i servizi da offrire e salvaguardare i posti di lavoro

Entro fine anno la vertenza CBH potrà essere definitivamente risolta. Ne è convinto l'assessore alla Politiche della Salute Ettore Attolini, che ieri, dopo l'incontro della Task force regionale per l'occupazione, ha fatto il punto sulla vertenza apertasi ad agosto, quando l'azienda che gestisce alcune strutture sanitarie baresi ha annunciato il taglio di 338 posti di lavoro.

Nel corso del vertice azienda-Regione convocato a settembre, Attolini aveva ottenuto il blocco delle procedure di licenziamento fino al 31 dicembre, in attesa di un accordo che consentisse alla CBH di continuare la propria attività evitando i licenziamenti.

"L’obiettivo - ha spiegato Attolini - era salvaguardare i livelli occupazionali, per questo è stato necessario un lavoro di mediazione importante condotto dall’assessorato e dalla regione, che hanno presentato all’azienda delle proposte risolutive. Questo lavoro ha raggiunto un primo obiettivo, ovvero congelare le procedure di licenziamento fino al 31 gennaio; in questo modo ci sarà tutto il tempo per poter mettere a punto le soluzioni concordate ieri al tavolo con tutte le parti. Il tavolo di concertazione ha previsto – prosegue l’assessore Attolini – che venga ridefinito il modello di offerta assistenziale che l’azienda CBH dovrà garantire ai cittadini e al servizio pubblico, in accordo con le esigenze espresse dall’azienda sanitaria". "Ho buone ragione di credere, quindi, - ha concluso l'assessore - che entro fine anno raggiungeremo un’intesa e che non ci sarà bisogno di proseguire oltre nella vertenza, che ha comprensibilmente creato panico fra i lavoratori e i cittadini.”

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza CBH, Attolini: "Entro fine anno una soluzione positiva"

BariToday è in caricamento