Mercoledì, 4 Agosto 2021
Economia

Vertenza Cbh, firmato l'accordo: l'azienda revoca i licenziamenti

Salvi 338 posti di lavoro. L'intesa è stata siglata ieri da Vendola e dal presidente del gruppo Max Paganini

La Cbh revoca i licenziamenti annunciati ad agosto. L'intesa tra Regione Puglia e azienda per scongiurare la procedura di mobilità a carico di 338 dipendenti - tra medici, infermieri e personale paramedico - è stata sottoscritta ufficialmente ieri sera dal governatore Nichi Vendola e dal presidente del gruppo CBH Max Paganini.

L'ACCORDO - L'intesa prevede in sostanza il potenziamento della clinica Mater Dei, che diventerà un ospedale privato plurispecialistico con oltre 400 posti letto ed un Pronto Soccorso. La Regione ha accordato inoltre a CBH l'accreditamento per l’attività del cyber knife, tecnica all’avanguardia per la radiochirurgia (ce ne sono solo 4 in Italia). L'azienda inoltre attiverà una struttura di hospice per le cure ai malati terminali ed infine attiverà una struttura per l'interruzione volontaria di gravidanza. La riorganizzazione, spiega un comunicato della Regione, avverrà entro giugno 2013, "in modo da consentire, senza aggravi sul piano di rientro, di lasciare inalterati i livelli occupazionali"

“Credo sia un caso di buona trattativa - commenta Massimo Mincuzzi, segretario provinciale della Fials di Bari In fondo tutti ne guadagnano, in particolare la sanità pugliese che ne esce rafforzata, i dipendenti che non rischiano il posto di lavoro e l’azienda”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Cbh, firmato l'accordo: l'azienda revoca i licenziamenti

BariToday è in caricamento