Coop Estense, trattativa in stallo: a fine mese un nuovo incontro

Coop ha ribadito la volontà di procedere all'esternalizzazione del reparto alimentare nei punti vendita di Santa Caterina, MOlfetta e Brindisi, gestendo gli esuberi con contratti di solidarietà. Ma i sindacati respingono la proposta

Incontro rinviato al prossimo 30 giugno. Ancora troppo distanti le posizioni di Coop e sindacati per trovare un accordo sulla vertenza che vede a rischio mobilità 147 dipendenti tra i punti vendita di Puglia e Basilicata. E così, il tavolo fissato per ieri al Ministero del Lavoro si è concluso con un nulla di fatto.

Nel corso dell'incontro, i vertici Coop hanno ribadito la volontà di sperimentare, per un periodo fino a due anni, l'esternalizzazione del reparto alimentari negli iper di Bari-Santa Caterina, Molfetta e Brindisi, ricorrendo a società esterne per il lavoro notturno. Nella proposta della cooperativa, gli esuberi sarebbero gestiti con contratti di solidarietà, e verrebbero riconosciuti incentivi per la mobilità volontaria. Verrebbero inoltre sospesi alcuni punti del contratto integrativo aziendale (relativi a maggiorazioni per i festivi, indennità di funzione, mensa), per un risparmio stimato di circa 1,3 milioni di euro.

Le misure non sono però condivise dai sindacati, che hanno ottenuto una nuova convocazione del tavolo ministeriale con proroga al 30 giugno, per evitare l'effettiva chiusura della procedura di licenziamento per 147 lavoratori. Nei prossimi giorni sono previste assemblee sindacali nei diversi punti vendita per illustrare ai dipendenti le proposte avanzate dai vertici Coop.


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento