Vertenza ex Om, arriva l'accordo: siglata l'intesa con Selectika

Trattative chiuse al tavolo dell'assessorato regionale al Lavoro: il piano di rilancio del sito prevede l'assunzione di 128 operai su 165, con l'impegno delle parti alla ricollocazione dei restanti lavoratori

Dopo i due incontri della scorsa settimana, che si erano conclusi con un nulla di fatto, arriva la firma dell'accordo per la vertenza ex Om carrelli. L'intesa è stata raggiunta in serata al tavolo dell'Assessorato regionale al Lavoro, al termine di un lungo vertice cominciato in mattinata.

Che cosa prevede l'accordo

Il protocollo di intesa sottoscritto con l'impresa Selectika da enti locali e sindacati (Cgil, Cisl e Uil, non ha firmato invece l'Ugl, che già aveva espresso la sua contrarietà all'accordo nei giorni scorsi) prevede il rilancio del sito industriale con l'avvio di una struttura per il riciclo dei rifiuti (carta, plastica e vetro). Dei 165 operai attualmente in attesa del rinnovo della cassa integrazione, 128 saranno riassunti. Per i restanti lavoratori, invece, le parti si impegnano a favorire la ricollocazione, attraverso il riassorbimento nell'indotto o l'inserimento in altri progetti industriali. In particolare - spiega una nota della Regione - la società si impegna ad assumere, a regime, 152 dipendenti, di cui 24 fuori dal bacino ex OM (in particolare figure apicali e soggetti con particolari competenze tecniche e manageriali) e 128 lavoratori ex OM Carrelli, di cui 60 con contratto full time e 68 con contratto part time al 50%. Selectika, dicono ancora dalla Regione, "si è altresì impegnata a ricorrere a tutto il bacino dei lavoratori ex OM Carrelli in occasione delle ulteriori e già previste future assunzioni".

Il ruolo delle istituzioni locali

"L’accordo - prosegue ancora la nota diffusa dalla Regione - prevede anche il coinvolgimento del Comune di Modugno per la definizione di tutte le pratiche amministrative per consentire alla Selectika la disponibilità giuridica dello stabilimento ex OM Carrelli, e quello di Puglia Sviluppo che istruirà celermente la pratica per consentire l’accesso della Selectika alle opportunità di finanziamento per consentirle di realizzare il suo piano industriale. La Regione Puglia, dal canto suo, svolgerà, attraverso la sua Task Force sulle crisi d’impresa, presieduta da Leo Caroli, “al quale – dichiara l’assessore Borraccino - va il personale ringraziamento per come ha condotto le trattative”, le attività di monitoraggio sul rispetto degli impegni assunti e sui percorsi di attivazione del progetto industriale della Selectika, ponendo in essere tutto quanto nelle sue prerogative per favorire la riqualificazione del personale ex OM attraverso specifiche misure. Sotto altro profilo la Regione Puglia si è impegnata a interessare immediatamente il Governo nazionale per mettere in campo ogni iniziativa utile che possa essere di supporto ai lavoratori in questa fase di transizione e di reindustrializzazione dello stabilimento di Modugno".

Le reazioni

Soddisfatti dell'intesa i sindacati firmatari. Riccardo Falcetta, segretario generale della Uilm di Bari, parla di un "ottimo risultato" che "ha visto la collaborazione di tutti" e che permetterà di arrivare al Mise - sottolinea il sindacalista - con un accordo tale da garantire la cassa integrazione per tutti i lavoratori. Per quanto riguarda invece i lavoratori che non saranno riassunti, sarebbero già giunte alcune manifestazioni di interesse tali da consentirne la riallocazione.

"Sono molto soddisfatto –  afferma l'assessore regionale allo Sviluppo economico Borraccino -  per il risultato raggiunto che rappresenta il punto più avanzato di mediazione possibile, e consente di restituire una prospettiva occupazionale ai lavoratori della ex OM Carrelli, e ringrazio le organizzazioni sindacali che hanno sottoscritto l’intesa, la Task Force per le crisi aziendali, la Selectika e tutti gli altri soggetti che si sono resi protagonisti di questa complicata trattativa, per il senso di responsabilità dimostrato dinnanzi a una vicenda di tale complessità".

"La difficile trattativa per ricollocare tutti i lavoratori ex OM – ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – sembra sia arrivata a un positivo punto di svolta. Ancora una volta il ringraziamento va agli operai, che non hanno mai smesso di credere nei loro diritti e agli uomini e alle donne che si sono impegnati senza sosta nella difficile vertenza, che non sarà mai mollata finchè sarà possibile cercare concrete vie di sbocco".

"Da parte del Sindaco di Modugno - commenta il primo cittadino Magrone - e della delegazione che era con lui (il vicesindaco Francesca Benedetto, gli assessori Dino Banchino, Tina Luciano, Danilo Sciannimanico, la segretaria comunale Monica Calzetta) si è fatto ancora una volta uno strenuo sforzo per difendere gli operai e le loro famiglie e, insieme, l'ambiente e quindi la salute di tutti. Le garanzie ora ci sono. Il lavoro, purtroppo, a partire dal 2020, e con gradualità".

*Ultimo aggiornamento 25/10

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento