Sabato, 19 Giugno 2021
Economia

Vertenza Metro, sì al contratto di solidarietà: salvi i posti di lavoro

Dopo più di un mese di trattative, i licenziamenti inizialmente previsti per 40 lavoratori sono stati revocati. Da gennaio per 73 dipendenti su 107 sarà adottato il contratto di solidarietà

Licenziamenti revocati per i lavoratori della Metro. L'accordo, dopo più di un mese di tensioni e trattative, è stato raggiunto ieri al tavolo del Ministero del Lavoro.

L'azienda ha rinunciato ai 40 esuberi inizialmente annunciati, e dal 1° gennaio attiverà invece, per 73 dipendenti su 107, contratti di solidarietà per 12 mesi con un taglio di poco più del 50 per cento. Per Bari è prevista anche una riduzione delle maggiorazioni per lavoro domenicale dal 70 al 40%, una restrizione nei parametri per il premio di produttività ed una riduzione nel servizio mensa.

Soddisfazione per il raggiungimento dell'intesa è stata espressa da Giuseppe Boccuzzi, segretario Fisascat Cisl, che oltre all'impegno dei sindacati ha ricordato anche il ruolo istituzionale positamente svolto dal Comune nella risoluzione della vertenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Metro, sì al contratto di solidarietà: salvi i posti di lavoro

BariToday è in caricamento