Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Vertenza Om, Kion disposta a cercare investitori ma chiede la fine del presidio

La società tedesca apre nuovamente alle trattative e al tavolo della Regione avanza la sua proposta: avvio delle ricerche di nuovi investitori in cambio della rimozione del blocco davanti cancelli

L'Om Carrelli Elevatori ha manifestato la propria disponibilità a riavviare l'attività di ricerca sul mercato di possibili investitori, dando immediatamente mandato ad una società di scouting, chiedendo in cambio la rimozione del presidio, che dura ormai da alcuni mesi, dei lavoratori di fronte ai cancelli dello stabilimento.

Lo ha reso noto l'assessore regionale al Lavoro, Leo Caroli, al termine di un incontro convocato d'intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico grazie anche all'interessamento personale della presidente della Camera, Laura Boldrini, al quale ha partecipato per la prima volta il direttore operativo della Still, gruppo di cui Om fa parte, Goran Mihajlovic.

"La disponibilità di OM a riavviare le ricerche di possibili investitori - ha sottolineato Caroli - è sicuramente un segnale positivo. Lo chiedono i lavoratori, lo chiede il territorio. Al contempo, però, l'inasprimento di questi ultimi mesi dei rapporti chiede immediati e concreti segnali per ricostruire una fiducia necessaria utile a immaginare un futuro per i lavoratori".

La riunione si è conclusa con la scelta di un aggiornamento per meglio valutare e definire la proposta dell'azienda; al contempo, l'Om ha acconsentito a tutte le aziende che abbiano già manifestato presso il Ministero Sviluppo Economico interesse al sito a visitare lo stabilimento. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Om, Kion disposta a cercare investitori ma chiede la fine del presidio

BariToday è in caricamento