rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia

Vertenza Palace, ok alla cassa integrazione anche per i 23 lavoratori dell'indotto

Firmato l'accordo per gli ammortizzatori sociali per 13 settimane: a darne notizia la Fisascat Cisl Bari. Il segretario Michelangelo Ferrigni: "Scongiurati per ora trasferimenti, ma bisognerà trovare soluzioni alternative"

Accordo per la cassa integrazione firmato anche per i 23 lavoratori dell'indotto, addetti alle pulizie, dell'Hotel Palace di Bari. A renderlo noto è la Fisacat Cisl Bari, che ha siglato un accordo con Cascina Global service.

Alla luce della chiusura dell'hotel e della cessazione dell'appalto, spiega il segretario Michelangelo Ferrigni, i lavoratori avrebbero dovuto essere trasferiti su altri siti, ma "questo - sottolinea - avrebbe determinato una scia di dimissioni volontarie per ovvie motivazioni", alla luce delle difficoltà che un eventuale trasferimento comporta per un lavoratore.

"È stato doveroso - commenta ancora Ferrigni - effettuare il passaggio tecnico di accordo sindacale, ossia trovare l'appiglio giuridico, per scongiurare anche se solo per le 13 effettive settimane di ammortizzatori sociali, i trasferimenti di questi lavoratori, per i quali però superato questo periodo bisognerà trovare soluzioni alternative, o estensioni profughe di questo ammortizzatore sociale a gestire e trasferimenti dettati dalle condizioni di fatto".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Palace, ok alla cassa integrazione anche per i 23 lavoratori dell'indotto

BariToday è in caricamento