Vertenza Santa Maria, GVM: "Dopo un anno di trattative, costretti ad aprire procedura di mobilità"

Il gruppo che gestisce la clinica interviene sulla vicenda che riguarda 46 ausiliari: "Sempre chiarito che non si vuole privare i dipendenti del posto di lavoro. Oggi avviata fase istituzionale, con l'auspicio di una soluzione positiva"

"In merito alla procedura, ex art 223/91 avente ad oggetto l’esternalizzazione del servizio di ausiliariato che coinvolge 46 dipendenti, la direzione dell’Ospedale Santa Maria - GVM Care & Research - precisa che, dopo un anno di tentativi di condividere con i sindacati soluzioni propositive a salvaguardia dei livelli occupazionali per i lavoratori, si è trovata costretta ad aprire la procedura di mobilità".

All'indomani dello sciopero dei dipendenti e dell'incontro convocato in Regione, in una nota il gruppo GVM, che dal 2016 gestisce la clinica Santa Maria, interviene in merito alla vertenza che riguarda 46 ausiliari della struttura sanitaria.

"Già dal primo incontro - si legge nel comunicato diffuso dalla direzione della clinica - era stato chiarito che non è mai stata intenzione di Santa Maria privare i dipendenti del posto di lavoro, ma solamente integrarli da subito in SIA SCRL- società di gruppo -  per gestire il personale che svolge le attività di supporto. La prima proposta infatti prevedeva l’assunzione con un CCNL diverso dall’attuale – fermo dal 2005 per la parte normativa e dal biennio 2006-2008 per la parte economica -  che nel breve termine avrebbe portato i lavoratori a una parificazione  e successivo miglioramento delle condizioni attuali".

"Oggi è stata avviata la fase istituzionale, nell’ambito della quale l’Ospedale Santa Maria reitera il proprio auspicio ad utilizzare i giorni residui della procedura per addivenire con i sindacati a soluzioni propositive e positive anche nell’interesse dei lavoratori nell’ambito della prospettata riorganizzazione. A tal riguardo esprime l‘apprezzamento per l’impegno profuso dalle Istituzioni nel supportare le parti aziendali e sindacali a condividere determinazioni volte a tutelare il più possibile la posizione dei lavoratori pur nel rispetto delle reciproche posizioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’obiettivo di GVM - conclude la nota - è unicamente quello di attuare un modello organizzativo che consente alle sue aziende un consolidamento, che può nel tempo portare aumento occupazionale territoriale, e offrire ai cittadini, un servizio di eccellenza sotto il profilo assistenziale e del custom care".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento