menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ryanair riattiva i voli dall'aeroporto di Bari: entro giugno le prime dieci rotte, da luglio i collegamenti internazionali

Anche la compagnia aerea low cost ha annunciato la ripartenza delle rotte sospese per l'emergenza Coronavirus: entro agosto saranno ripristinate 28 destinazioni

Ryanar torna a volare da e per Bari. Anche la compagnia low cost irlandese ha annunciato la riattivazione dei collegamenti sospesi per l'emergenza Coronavirus. Il calendario delle ripartenze prevede in una prima fase, dal 21 fino al 30 giugno, dieci destinazioni da Bari, che diventeranno venticinque a luglio e ventotto ad agosto.
 
In particolare, dal 21 al 30 giugno ripartono i voli da e per Bergamo, Roma Fiumicino, Bologna, Torino, Treviso, Milano Malpensa, Pisa, Genova, Cagliari e Malta, prima rotta internazionale. A luglio sarà la volta di Parigi Beauvais, Londra Stansted, Bruxelles Charleroi, Cracovia, Budapest, Dublino, Francoforte Hann, Madrid, Berlino, Valencia, Karlsruhe Baden-Baden, Liverpool, Maastricht, Dusseldorf Weeze, Praga. Ad agosto Cuneo, Trieste e Bordeaux.
 
“La ripresa dei voli Ryanair dagli scali di Bari e Brindisi – ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti – rappresenta un ulteriore segnale positivo per la Puglia e per gli aeroporti di Bari e Brindisi. Procediamo a grandi passi verso il ripristino delle normali condizioni di operatività dagli aeroporti pugliesi che, prima dell’emergenza COVID-19, registravano volumi di traffico importanti per l’economia della regione, specie per l’industria turistica. Strategici per la pronta ripresa sono stati gli eccellenti rapporti commerciali che Aeroporti di Puglia ha mantenuto, anche in questa difficile fase, con tutti i vettori che operano dai nostri scali e il cui contributo – ha proseguito Onesti - è stato determinante per la crescita del ‘brand Puglia’ su tutti i più importanti mercati internazionali. Tutta questa intensa attività va anche inquadrata in un positivo contesto di serrato confronto con i principali “stakeholder”, Regione Puglia per prima, associazioni di settore, tour operator, il cui contributo è stato fondamentale per la ripresa delle attività operative e di volo. Auspichiamo che questo processo di ‘rinascita’ – ha concluso il presidente Onesti - possa proseguire in maniera sempre più consistente e sostenibile anche nei prossimi giorni, dando così nuovo slancio alla ripresa della mobilità aerea della Puglia”. 

“Ryanair è lieta di annunciare che verranno ripristinate oltre 40 rotte da e per gli aeroporti di Bari e Brindisi a partire dal 1^ luglio, come parte integrante dell’operativo per l’estate 2020  - ha dichiarato Chiara Ravara, Head of International Communications di Ryanair.  Alcune rotte selezionate saranno giá disponibili dal 21 giugno. Lo schedule, che potrà essere modificato in funzione di eventuali restrizioni di viaggio, include sia destinazioni nazionali, come Bergamo, Bologna e Roma Fiumicino, sia internazionali come Londra-Stansted e Malta. Siamo fieri di servire questi importanti aeroporti della Puglia e non vediamo l’ora di far ricongiungere parenti ed amici e di far volare milioni di turisti che contribuiranno alla ripresa dell’economia regionale e alla salvaguardia di posti di lavoro”.

Emiliano e Capone: "Ottima notizia per la Puglia"

Sulla ripresa dei voli Ryanair hanno espresso soddisfazione il governatore Michele Emiliano e l'assessore regionale all'Industria Turistica, Loredana Capone: “Finalmente – ha dichiarato il Presidente della Regione Puglia - si riparte, si torna a volare negli aeroporti pugliesi e lo si fa nel migliore dei modi, nel rispetto delle norme di sicurezza. In questi mesi non abbiamo mai mollato, perché l’obiettivo della Regione Puglia e di Aeroporti di Puglia, è sempre stato quello di ripristinare il prima possibile e comunque quando i decreti ce lo avrebbero permesso, la normalità. L’annuncio della ripresa da parte dei vettori con i quali si è instaurato un grande e forte rapporto non solo professionale, ma anche personale, è la dimostrazione che il sistema funziona e che la credibilità della Società di gestione aeroportuale è sempre stata una costante. Abbiamo inviato, come Regione, le lettere a tutte le major, perché sentissero la vicinanza della Puglia che ha sempre teso loro una mano e perché la loro fiducia fosse così grande da tornare a volare sui cieli pugliesi. Gli scali di Bari e Brindisi tornano a vivere dopo l’emergenza. A Brindisi al momento sono attivi 22 collegamenti. Se è vero che il viaggio apre la mente, il mio invito a tutti i pugliesi è quello di riprendere a volare, perché noi ci siamo impegnati per rendere il vostro viaggio sicuro”.

“La ripresa dei voli, da parte dei vettori che sono tornati ad investire sulla Puglia – ha dichiarato Loredana Capone - dà respiro all’industria turistica pugliese. Con l’apertura dei trasferimenti tra le regioni, il nostro territorio è pronto per accogliere al meglio i turisti. Già ieri, i primi sono atterrati, consapevoli di poter trovare in Puglia tutto quello di cui hanno bisogno dopo mesi di lockdown. L’annuncio dei collegamenti con le altre città italiane e con alcune delle maggiori città europee, è un ritorno alla normalità che aspettavamo da tempo. Dopo i voli per Zurigo, Ginevra, Tirana e Milano, dal 21 con Ryanair la Puglia può contare sulla ripresa dei collegamenti che sono stati strategici fino al lockdown per la nostra regione. A breve incontreremo i vertici della compagnia irlandese, nello spirito di collaborazione che ha sempre contraddistinto i nostri rapporti, in modo da dare nuovo impulso ai collegamenti aerei diretti per una Puglia che possa nuovamente essere raggiunta facilmente e offrire ai viaggiatori tutte le sue opportunità,  la sua bellezza e la sua ospitalità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento