Economia

Torna il volo tra Bari e Mosca: sarà attivo da venerdì. Emiliano da San Pietroburgo: "Strategico per ripresa"

Il collegamento, dopo lo stop per la crisi Covid, sarà ripristinato dalla compagnia russa S7 Airlines e inizialmente una frequenza settimanale, ogni venerdì, con un aeromobile B737-800.

Da venerdì 4 giugno torna il volo tra Bari e Mosca. Ad annunciarlo è il governatore della Puglia Michele Emiiano intervstato dalla Tv di Stato russa nella giornata di apertura dello Spief, il forum economico internazionale in corso a San Pietroburgo.

Il collegamento sarà ripristinato dalla compagnia russa S7 Airlines e inizialmente una frequenza settimanale, ogni venerdì, con un aeromobile B737-800. La Regione che la ripresa del volo diretto assume un valore strategico per il consolidamento degli storici rapporti che legano la Puglia con la Russia e coincide con un allentamento della morsa dell'emergenza pandemica che aveva portato alla sua sospensione. Nel periodo pre Covid i voli su Mosca avevano registrato eccellenti risultati: in un solo anno di attività, oltre a un incremento delle frequenze e del traffico passeggeri, si erano determinate le condizioni perché sulla destinazione Mosca, oltre a S7, si aggiungesse il vettore Pobeda (gruppo Aeroflot). Un successo testimoniato dai dati di traffico registrati nel 2019, con oltre 52.000 passeggeri trasportati.

"La Puglia e la Russia dal 4 giugno - ha rimarcato Emiliano - saranno più vicine grazie alla riattivazione del volo diretto Mosca-Bari. Su quel volo viaggeranno i turisti insieme a tante occasioni di business, investimenti e scambi per il nostro territorio".

Il governatore pugliese ha poi incontrato, durante il forum Spief, il governatore della Regione di Tomsk, Sergei Zhvachkin, per un confronto su temi di collaborazione economica, culturale e sociale tra le due realtà: "C'è un grande desiderio di connettere le nostre aziende - ha detto Zhvachkin - con un interesse particolare al settore della moda, del cinema, dell'innovazione. Tomsk è una capitale universitaria che ospita studenti di 90 nazioni compresa l'Italia. Con la vostra esperienza e collaborazione possiamo migliorare e crescere. Per la Puglia, Tomsk può essere una regione di collegamento con tutta l'Asia".

"Oggi qui c'è soprattutto il cuore e la felicità di incontrarsi - ha sottolineato Emiliano - sono convinto che l'economia venga dopo l'amicizia. E noi siamo molto determinati nel rafforzare l'amicizia con la Federazione Russa. Nonostante tante difficoltà, negli ultimi 15 anni abbiamo vissuto momenti storici insieme: il vertice italo-russo che si è tenuto in Puglia alla presenza dei presidenti Prodi e Putin nel 2007, la restituzione delle chiavi della Chiesa russa di Bari al Patriarcato di Mosca nel 2009 con i presidenti Napolitano e Medvedev, il viaggio della reliquia di San Nicola a Mosca e San Pietroburgo che ha coinvolto milioni di fedeli. Per noi - ha proseguito - questa amicizia affonda le radici in un antichissimo canto russo che prega per la felicità della nostra terra. E quindi ogni collaborazione economica è un momento di grande felicità e gratitudine. Noi siamo pronti a fare accordi in tutti i campi che il governatore ha citato". Il presidente Emiliano ha donato un sigillo di San Nicola e ha ricevuto dal governatore di Tomsk una scultura in legno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il volo tra Bari e Mosca: sarà attivo da venerdì. Emiliano da San Pietroburgo: "Strategico per ripresa"

BariToday è in caricamento