Eventi

"L'Acqua in Testa Music festival", a luglio la settima edizione

Nuova location alla Fiera del Levante e ingresso a pagamento: queste le principali novità del festival "L'Acqua in Testa" in programma per il 7 e l'8 luglio. Ospiti di spicco di questa edizione i Wu-Tang Clan e i Gogol Bordello

"L'Acqua in Testa Music Festival" cambia location, da Pane e Pomodoro alla Fiera del Levante, e introduce l'ingresso a pagamento. Sono queste le principali novità della settima edizione, presentata ieri in conferenza stampa, che si svolgerà il 7 e l'8 luglio (QUI il programma completo dell'iniziativa).

L'assessore al Mediterraneo Cultura e Turismo, Silvia Godelli, ha spiegato come le date del festival siano “funzionali alle intenzioni di destagionalizzazione dell'offerta culturale supportata dalla Regione Puglia”. Dopo aver apprezzato la scelta della Fiera del Levante come location, che si auspica diventi nel tempo un grande polo dell'intrattenimento e della creatività, l'assessore Godelli ha poi ricordato che “l'offerta culturale della Regione sta creando dati interessanti anche per l'occupazione nel settore, e rappresenta uno stimolo reale al turismo, oltre ad avere un valore sociale positivo in se’, specie quando gli eventi sono indirizzati ai giovani”.

L' Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Bari, Fabio Losito, ha evidenziato “il chiaro salto di qualità globale nella scelta dei due artisti di punta, Gogol Bordello e Wu-Tang Clan”. "La stessa scelta degli organizzatori di introdurre un ticket di ingresso a differenza delle precedenti edizioni gratuite, è un segnale di come i nostri operatori culturali stanno cercando di mettersi in gioco e guardare avanti. Contiamo sulla capacità di risposta del territorio ad eventi di questa portata e ringraziamo la direzione artistica per l'impegno ed il lavoro profuso".


In rappresentanza dell'Ente Fiera del Levante, il segretario Leonardo Volpicella è intervenuto spiegando come “la vendita dei suoi spazi all'Acqua in Testa sia in linea con il piano di sviluppo della Fiera per i prossimi anni, con la prospettiva di attrarre sempre più progetti di industria creativa”. Infine il presidente dell'ATS L'Acqua in testa, Alessandro Scarola, ha illustrato le scelte artistiche del festival, sottolineando l'importanza dei due artisti principali ai quali si aggiunge la ricchezza dei programmi musicali in cui sono inseriti, con alcune delle più valide proposte musicali della nostra terra. "Con i Wu-Tang e con i Gogol Bordello vogliamo aumentare il calibro del festival e la sua capacità attrattiva anche per il pubblico più lontano, puntando ad invertire la tendenza che costringeva i giovani del sud a viaggiare per assistere a grandi concerti come questi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'Acqua in Testa Music festival", a luglio la settima edizione

BariToday è in caricamento