'Aspettando il Festival Maggio all'Infanzia', al Teatro Kismet due giorni di festa dedicati ai più piccoli con burattini, laboratori e spettacoli di teatro

Teatro, musica, burattini e laboratori. Una due giorni dedicata a “Aspettando il festival Maggio all’infanzia”: il 16 e 17 settembre negli spazi all’aperto e al chiuso del Teatro Kismet di Bari è in programma una festa dedicata ai più piccoli, nell’ambito della proposta progettuale per dgr 682/2020 Custodiamo la cultura.  

“A maggio 2020 si sarebbe dovuta tenere la 23° edizione dello storico Festival Maggio all’Infanzia, nelle città di Bari e Monopoli. L’edizione è stata annullata nelle date previste a causa dell’emergenza sanitaria. Abbiamo pensato – spiega Teresa Ludovico, direttrice artistica del festival - di riproporre in piccolo, il format del festival Maggio all’infanzia, un’occasione per ritrovarci con il pubblico del Maggio all’infanzia, con le scuole e le famiglie, di respirare quell’aria di festa e di condivisione, offrendo un programma di spettacoli e attività in cui i bambini sono i principali destinatari”.  

Il programma dell’iniziativa prevede ogni giorno: 1 spettacolo di burattini, 2 laboratori, 1 spettacolo di teatro o musica. “Aspettando il festival Maggio all’infanzia sarà in diretta su RKO con interviste a bambini, artisti e famiglie.  

Si comincia il 16 settembre alle ore 18 con lo spettacolo “La vera storia di Cappuccetto Rosso” di burattini del duo biscegliese I Fattapposta, formatosi nella Scuola per giovani Burattinai, diretta dal Maestro Paolo Comentale, alle 18.45 partono i laboratori: “E le foglie?” con attività manuali e percorsi sensoriali per prepararsi all’imminente arrivo dell’autunno, e “A misura di bambini” creazioni e decorazioni finalizzato a sensibilizzare i bambini alle misure anti-contagio, come mascherine da decorare, fogli bianchi e colori con cui esprimere paure, idee e desideri legati alla situazione di emergenza. Alle 20.15 si alza il sipario per “Commedia all’improvviso” de I Nuovi Scalzi, con Savino Maria Italiano e Piergiorgio Maria Savarese. Un viaggio sconosciuto fra certezze ed esplorazioni che guidano il pubblico in quel mondo colorato e travolgente della Commedia dell’Arte. 

Il 17 settembre ad accogliere il pubblico ci sarà, sempre alle ore 18, lo spettacolo di burattini “Lo scazzambrello innamorato” del duo biscegliese I Fattapposta. Subito dopo al via il laboratorio per la costruzione del Mandala un grande cerchio disegnato a terra all’interno nel quale i bambini potranno disegnare e colorare liberando la propria fantasia e la propria creatività. “Dopo l’isolamento sarà importante capire per i bambini che pur nel rispetto delle distanze, è più bello comporre e creare con gli altri”, aggiunge Ludovico. Si continua con il laboratorio “A misure di bambini” dedicato a creazioni e decorazioni per sensibilizzare i bambini alle misure anti-contagio. Gran finale, alle 20.15, con lo spettacolo “Aspettando il vento” di Luigi d’Elia e Francesco Niccolini: l’avventura di crescita e mistero di tre ragazzini che si incontrano sperduti in un’immensa palude nella stagione del passaggio degli uccelli migratori. Un racconto lieve, di avventure, giochi e amori. Un’amicizia che ha il suono del vento tra le canne e del silenzio nella palude al tramonto.  

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO  

16 SETTEMBRE 

ore 18.00 

 

I FATTAPPOSTA – LA VERA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO  

Da dove deriva il nome Cappuccetto Rosso? Il Lupo è poi così veramente cattivo? 
Riuscirà il “coraggioso” cacciatore a trarre in salvo nonna e nipotina? Le risposte sono tutte in questa divertente interpretazione del famosissimo classico dei fratelli Grimm in cui i nostri amici burattini ci divertiranno con le loro esilaranti vicende valicando il confine della baracca e interagendo con il pubblico.  

Spettacolo di burattini, 3-11 ANNI  

Posti limitati max 30 persone 

ore 18.45 

E LE FOGLIE? 

Laboratorio creativo 

A settembre, fa ancora caldo, si va ancora al mare e la scuola non è iniziata, ma già nella luce del sole, nel colore del mare e nel lieve cambiare colore delle foglie, qualcosa si avverte che annuncia l’autunno. Attraverso attività manuali e percorsi sensoriali in cui si utilizzeranno foglie, rami raccolti, terra e altri elementi naturali, si porterà l’attenzione e la sensibilità dei bambini sul cambiamento imminente dalla stagione estiva a quella autunnale, cercando di recuperare quel contatto con lo scorrere naturale del tempo, troppo spesso fuorviato e deformato dalle abitudini legate all’utilizzo delle tecnologie. 

Posti disponibili max 25 

  

A MISURA DI BAMBINI

Laboratorio creativo 

Laboratorio di creazioni e decorazioni finalizzato a sensibilizzare i bambini alle misure anti-contagio. A disposizione dei bambini ci saranno mascherine da decorare, fogli bianchi e colori con cui esprimere paure, idee e desideri legati alla situazione di emergenza attraverso il libero disegno. Potranno anche creare cartelli e manifesti con indicazioni e regole. Tutte le opere saranno esposte in un’area dedicata che rimarrà allestita per i tre giorni. 

Sala teatrale o Teatro Mobile all’aperto - ore 20.15 

 INTI/ Thalassia - ASPETTANDO IL VENTO 

Uno spettacolo di Luigi d’Elia e Francesco Niccolini, Costruito e raccontato da Luigi d’Elia, Regia di Francesco Niccolini e Fabrizio Pugliese, Musiche originali di Alessandra Manti. Una coproduzione Festival Internazionale di Narrazione di Arzo, Residenza Teatrale di Mesagne TEATRI ABITATI, Festival Montagne Racconta, Montagne – Trento. Vincitore del Festival di Teatro Ragazzi Festebà Ferrara, 2013. Il libro illustrato Aspettando il vento (Becco Giallo 2014) tratto dallo spettacolo è stato finalista al Premio Andersen di Letteratura per l’Infanzia. 

 Aspettando il vento è l’avventura di crescita e mistero di tre ragazzini che si incontrano sperduti in un’immensa palude nella stagione del passaggio degli uccelli migratori.Un racconto lieve, di avventure, giochi e amori. Un’amicizia che ha il suono del vento tra le canne e del silenzio nella palude al tramonto. Arturo, Caterina e Andrea sembrano disegnati sull’acqua dello stagno, hanno il cielo dentro, affrontano il mistero e insieme si conoscono e si raccontano, con la meraviglia dentro gli occhi. Finché non arriva una notte che le stelle sono allineate, il vento è cambiato e per tutti e tre sarà arrivato il momento di diventare un po’ più grandi. 

Posti disponibili max 150 persone 

17 SETTEMBRE 

 ore 18.00 

I FATTAPPOSTA – Lo scazzambrello innamorato. 

Un buffo folletto con un cappello magico si invaghisce della giovane Margherita, una ragazza molto bella e dolce ma povera. Sua sorella maggiore, invidiosa del bizzarro rapporto tra i due, escogita un diabolico piano per imprigionare il malcapitato Scazzambrello, rubandone il cappello al fine di arricchirsi. Una storia divertente che affonda le sue radici nella tradizione popolare pugliese. I Fattapposta riprendono questa figura molto presente nei racconti dei nostri nonni, riproponendola al piccolo pubblico con una nuova veste. 

Spettacolo di burattini, 3-11 ANNI 

Posti limitati max 30 persone 

ore 18.45 

MANDALA 

Laboratorio creativo 

Mandala è una parola originaria dell’India e significa cerchio. I bambini troveranno un grande cerchio disegnato a terra all’interno del quale potranno disegnare e colorare liberando la propria fantasia e la propria creatività. Dopo l’isolamento sarà importante capire per i bambini che pur nel rispetto delle distanze, è più bello comporre e creare con gli altri.  

 

Posti disponibili max 25 

A MISURA DI BAMBINI 

Laboratorio creativo 

Laboratorio di creazioni e decorazioni finalizzato a sensibilizzare i bambini alle misure anti-contagio.  

Sala teatrale o Teatro Mobile all’aperto - ore 20.15 

I NUOVI SCALZI 

COMMEDIA ALL’IMPROVVISO 

Con Savino Maria Italiano e Piergiorgio Maria Savarese 

D’improvviso, inatteso, improvvisato, inaspettato… sorprendente: un viaggio sconosciuto fra certezze ed esplorazioni che guidano il pubblico in quel mondo colorato e travolgente della Commedia dell’Arte. Come lenti d’ingrandimento, le maschere riescono ad ingigantire desideri, sofferenze, passioni, fantasie e istinti, di uomini e di donne, dando al pubblico la possibilità di specchiarsi, di riconoscersi e ridere delle proprie paure e delle proprie difficoltà, dei propri vizi e moralità, dei drammi e delle scelte che ogni giorno la vita pone e a cui inevitabilmente non ci si può sottrarre. 

Il gruppo “I Nuovi Scalzi” propone al pubblico diversi lazzi e improvvisazioni che ripercorrono le dinamiche tipiche che la commedia racconta, presentando ogni volta diversi canovacci all’interno di un progetto unico che prende il nome di “Commedia all’improvviso”: l’ amore dei giovani che con il proprio sentimento sono pronti a tutto e tutto travolgono; l’ amore senile dei vecchi padroni che assuefatti dal potere credono di poter possedere quello che la natura non più gli permette; l’ amore fisico ed animalesco dei servi, un’ esplosione di piacere senza contegno, “moralità”, né pudore. Il potere dei padroni, che a tutti i costi cercano di mantenere e conservare le proprie vittorie, ricchezze e titoli che siano, pur di non accettare la mutevolezza della natura. La fame atavica che attanaglia gli Zanni, i servitori, contrapposta al benestare dei padroni, e agli interessi che questi esercitano sulla vita dei giovani e dei servi stessi. 

Posti disponibili max 150 persone 

BOTTEGHINO KISMET a Bari
dal martedì al venerdì dalle ore 16.30 alle 19.30
info 080 5797667 – 335 8052211

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • “Su…il sipario”, sei appuntamenti in diretta streaming dal Nuovo Teatro Abeliano

    • dal 1 al 6 marzo 2021
    • in diretta streaming
  • Indovina chi viene a (s)cena dal Teatro Odeion di Giovinazzo

    • solo oggi
    • 6 marzo 2021
    • Teatro Odeion
  • Prove di ripartenza per la Compagnia Diaghilev: doppia finestra online ad accesso libero

    • Gratis
    • dal 6 al 8 marzo 2021
    • online

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • solo oggi
    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento