Riprendono le attività della Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze e il progetto P.I.P.P.I

Dopo 66 giorni, grazie ad un lavoro di squadra e all’impegno dell’assessorato al Welfare, alle ore 15 del 18 maggio la Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze riprende la sua attività all'interno di parco 2 Giugno, con modalità nuove che tengono conto sia delle misure di sicurezza dettate dall'emergenza sanitaria, sia dell'attuale chiusura del parco, ancora interessato dal cantiere per il rifacimento dell'impianto di illuminazione. Essendo dunque ancora interdetti gli spazi interni e il giardino a servizio della biblioteca, in questa fase transitoria sarà possibile accedere esclusivamente al prestito ed effettuare restituzione dei libri. Le operazioni avverranno all'ingresso di viale della Resistenza: il cancello garantirà la distanza tra gli operatori e il pubblico, e lo scambio dei libri avverrà con tutte le cautele previste, ragion per cui si chiede è richiesto che i cittadini indossino guanti e mascherine.

Di seguito alcune specifiche sul servizio:

·        prestito e restituzione: tutti i lunedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle ore 15 alle 19 all’ingresso di viale della Resistenza, previo appuntamento via tel. allo 080 9262102 e via mail: biblioteca@progettocitta.org.

·        i libri restituiti saranno messi in “quarantena” e torneranno disponibili dopo 10 giorni.

·        i libri scelti per il prestito, al massimo 2 per gruppo famiglia, dovranno essere prenotati tramite mail o messegger della pagina FB della biblioteca. Il catalogo è online su: Libra ESVA ha rilevato un possibile tentativo di phishing da "193.205.156.4" https://193.205.156.4/opac2/BA1/ricercaSemplice

Riparteil 18 maggio anche il progetto P.I.P.P.I., promosso dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, il laboratorio di ricerca e intervento in educazione familiare dell’Università di Padova e il Comune di Bari e gestito dall’ATI composta dalla cooperativa San Giovanni di Dio (capogruppo mandataria) e SSG - Servizi Sanitari Globali (mandante).

Il programma, che si pone l’obiettivo di innovare gli interventi rivolti alle famiglie al cui interno vi siano minori a rischio di maltrattamento, e di conseguente allontanamento dal nucleo d’origine, prosegue con azioni educative a distanza, grazie al supporto di piattaforme digitali di comunicazione, per garantire ai bambini e ragazzi supporto scolastico, laboratori ludici, visite culturali digitali e workshop manipolativi con l’ausilio dei genitori.

Restano gli stessi gli operatori impegnati nel progetto: 3 educatori professionali, 3 animatori sociali e 1 pedagogista.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Incontro 'Le Bestie di Satana-Quando il disagio cresce nel favore delle tenebre per la rassegna 'Oltre l’apparenza-i venerdì del Cesap'

    • 5 marzo 2021
    • online
  • Appuntamento con i genitori di Giulio Regeni e l’avvocatessa Alessandra Ballerini per “Del Racconto, le colpe”

    • solo oggi
    • 3 marzo 2021
    • streaming
  • La scrittrice Giusy Scattarelli ospite della rassegna "Libri in comune e..."

    • solo oggi
    • 3 marzo 2021
    • online

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento