Focus Africa e Cinema danese in primo piano al Big

Una proiezione mattutina in Mediateca, e poi dal pomeriggio fino a sera inoltrata si torna all'AncheCinema con altri film e il prezioso omaggio al cinema danese. Venerdì 27 settembre si svolgerà la penultima giornata della quinta edizione del Bari International Gender Film Festival, proseguendo nell'indagine sulle differenze di genere, identità e orientamenti sessuali, grazie alla potenza dell'espressione cinematografica. Alle 10, nella Mediateca di Bari (via Zanardelli 30) si parte con un grande classico di Derek Jarman: «Sebastiane» (1976) è il primo lungometraggio del poliedrico regista britannico. Il film, ambientato nel III secolo d. C., segue le vicende di un avamposto di un esercito romano, in cui alcuni soldati si abbandonano al piacere omosessuale. Un centurione dimostra un interesse particolare per Sebastiano (Leonardo Treviglio), che però rifiuta le sue avances. L'ufficiale, indispettito, martirizzerà infine il ritroso prigioniero, legandolo a un palo e facendolo trafiggere dalle frecce.

Alle 18 si torna all'AncheCinema di Bari (Corso Italia 112), con il “Focus Africa”, realizzato con il sostegno della Fondazione Pasquale Battista: «Sidney & Friends» di Tristan Atkinsons (Gran Bretagna 2018) è la storia di Sidney, giovane intersessuale di una tribù keniota, che sin da bambino si sente diverso e si comporta da ragazzo pur avendo genitali femminili. Tra emarginazione e violenze subite, affronterà un percorso personale che lo porterà ad essere accettato ed amato per quello che è.

Alle 20 il piatto forte di giornata: «Danish Delight» è una raccolta di quattro corti danesi, proiettati in collaborazione con il Festival MIX di Copenhagen e l'Ambasciata di Danimarca in Italia. Si tratta di Odd Job Man di Marianne Blicher, Bi in Bias di N.H. Andersen, A. M. Skoffer, M. S. Weincke & M. L. Brodersen, Project baby di Johannes Pico Geertsen, Renovation di Bjarke De Koning.

In chiusura un'altra prestigiosa proiezione danese, alle 22: il film è «Happy Ending» di Hella Joof, una storia divertente e al tempo stesso malinconica, tenera e carica di sensualità sulle generazioni più anziane. Vengono esplorati i loro amori arrugginiti e la propria sessualità, con la consapevolezza che non è mai troppo tardi: ciò che appare una tragedia può sempre rivelarsi un passaggio verso territori sconosciuti.

l programma completo del Bari International Gender Film Festival, le sinossi delle proiezioni e maggiori informazioni sulle location e sui ticket d’accesso sono disponibili sul sito internet www.bigff.it. Info e prenotazioni performance: 349.226.54.99 - 347.507.15.01. Info e prenotazioni proiezioni: 328.2549669 - 329.611.22.91.

*Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli*

*L’accesso alle proiezioni dei film non è consentito ai minori di 18 anni*

Contatti

Sito internet: www.bigff.it

Pagina Facebook: Bari International Gender film festival

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari
  • Mannarino in concerto al PalaFlorio di Bari

    • 27 aprile 2021
    • Palaflorio
  • “Dalla Dad alla Ddi: 5 idee per la scuola”: il liceo Bianchi Dottula di Bari avvia un percorso di formazione online per docenti

    • Gratis
    • dal 30 marzo al 3 maggio 2021
    • Liceo "G. Bianchi Dottula" di Bari (videoconferenza online)
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento