Santa, uccisa a Palo dal suo stalker: la storia diventa film, applausi e commozione alla Festa del cinema di Roma

Santa aveva solo 24 anni quando venne accoltellata a morte sotto casa, nel 1991. La pellicola è stata realizzata con la regia di Alessandro Piva

La sorella di Santa Scorese, Rosa Maria

La tragica storia di Santa Scorese, uccisa nel 1991 a Palo del Colle da uno stalker dopo minacce e persecuzioni durate per tre anni, diventa film : a realizzarlo, il regista barese Alessandro Piva, autore di 'Santa Subito', presentato alla Festa del Cinema di Roma. La giovane aveva 23 anni quando venne accoltellata a morte mentre rientrava a casa. Ad ucciderla, una persona che aveva incrociato per caso negli ambienti parrocchiali. Dopo lettere ossessive e pedinamenti, nonostante le denunce di Santa, la aggredì, spezzando una vita di sogni e progetti per il futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il film racconta la storia di Santa ma non il suo delitto. L'idea è nada dall'incontro tra Piva e la sorella della vittima: “Di Rosa Maria - ha spiegato Piva nel corso della presentazione - mi ha colpito il racconto, di come individuasse come vittima, oltre a Santa, anche l’assassino. La sua capacità di guardare in questo modo una vicenda così tragica e personale mi ha colpito”.  “Quella di mia sorella è una storia di femminicidio, di una tragedia annunciata” ha poi rimarcato Rosa Maria, raccontando i giorni precedenti e successivi al delitto. Santa Subito è prodotto dalla Fondazione con il Sud e da Fondazione Apulia Film Commission.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento