Al Ferrara Film festival con i big del cinema ci sono i pugliesi e la devozione per la Madonna dei Martiri

Ad oggi il documentario ha ricevuto tre Awards Internazionali nel 2016 ha vinto il Barcelona Planet Film Festival e il Golden Door International Film Festival di Jersey City, nel 2017 ha conquistato il primo posto, nella sezione documentari, del The gulf of Naples Independent Film Festival, ed ha raggiunto livelli altissimi anche in altri festival tra cui Miami, Londra ed Edimburgo. Ora è di nuovo in corsa!

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Archi di luce che, ormai, sono diventate parte integrante della festa anche ad Hoboken nel New Jersey, grazie al progetto "Illuminiamo la tradizione", ideato da Roberto Pansini. L'intero progetto è diventato un documentario, prodotto dall'Associazione Oll Muvi con il supporto della Regione Puglia Ufficio Pugliesi nel Mondo, del Comune di Molfetta, di aziende pugliesi e di sostenitori che hanno aderito al progetto con il crowdfunding lanciato per l’occasione. Tra i finalisti c’è anche il film “We light the tradition” nella sezione documentari, del Ferrara Film Festival 2018, di scena dal 16 al 25 marzo prossimo all’Apollo cinepark di Ferrara, il primo festival, in Italia, del cinema "made in USA", ovvero gestito e organizzato direttamente da Los Angeles (California, USA). Il documentario racconta le fatiche e le tribolazioni che, ogni anno, incontrano gli organizzatori della “Festa Italiana”, l’Hoboken Italian Festival, nel New Jersey. Uno spaccato di una grande comunità Italiana in USA, che vuole mantenere le proprie tradizioni locali… nonostante i problemi logistici. Nel film, documentate dalle telecamere di Daniele Spito, ci sono tutte le fasi di “partenza, arrivo e montaggio" delle luminarie ad Hoboken, quando, per la prima volta, con il progetto “Illuminiamo la tradizione” voluto dall'associazione Oll Muvi, un'istituzione all'estero riconosciuta grazie al logo I Love Molfetta, e dal costante impegno del suo presidente Roberto Pansini, ideatore e coordinatore del progetto, da qualche anno è membro onorario della Società Madonna dei Martiri in Hoboken, al di là dell’oceano, sono state montate luminarie del tutto simili a quelle in uso a Molfetta. “Era un grande sogno per gli emigranti che hanno visto finalmente realizzato, la grande festa in terra americana ha oggi una luce diversa”. Nel documentario gli emigranti, parte attiva del progetto, hanno prestato la propria voce e il proprio volto per raccontare della loro nuova vita negli States; per spiegare al pubblico come nasce l’evento Hoboken Italian Festival, the feast of the Madonna dei Martiri, e, a raccontare della devozione che lega i molfettesi d’America alla Madonna c’è anche monsignor Giuseppe De Candia che, da sempre, è al loro fianco. Nel trailer ufficiale del Ferrara Film Festival, che vi invitiamo a visionare, vengono inserite anche delle immagini della festa ad Hoboken. https://www.youtube.com/watch?v=2fPpRWRgwdk Per partecipare al festival si sono iscritte oltre 520 pellicole provenienti da 37 paesi di tutto il mondo. Ventitre sono i film che sono stati selezionati per il festival che si aprirà con la proiezione, fuori concorso, del kolossal americano “9/11”, diretto da Martin Guigui e con un cast “all star” tra cui Charlie Sheen, Whoopi Golberg e Jacqueline Bisset. Il documentario “We Light The Tradition” sarà proiettato il 23 marzo. Il programma completo del concorso è disponibile sul sito del Ferrara Film Festival.

Torna su
BariToday è in caricamento