Cultura

Un percorso tra arte e storia alla scoperta del Novecento barese: a dicembre una mostra e visite guidate in città

Il progetto 'Inedito Novecento', organizzato dall’associazione Italia Liberty, presentato questa mattina: "Un tuffo a ritroso nel tempo per riscoprire le arti applicate, grafiche e pittoriche del Novecento barese"

È stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, il progetto “Inedito Novecento” organizzato dall’associazione Italia Liberty, che prevede una mostra inedita e dei percorsi guidati in città nel mese di dicembre, grazie ai quali scoprire le arti applicate, grafiche e pittoriche del Novecento barese.

Hanno presentato l’iniziativa l’assessora alle Culture Ines Pierucci, il presidente dell’associazione Italia Liberty Andrea Speziali e Maria Elena Toto, responsabile regionale di Italia Liberty.

“Sono molto felice di accogliere Andrea Speziali, presidente dell’associazione Italia Liberty, che con la sua attività si propone di valorizzare e divulgare il ricco patrimonio Liberty presente in Italia - ha dichiarato l’assessora Ines Pierucci -. La città di Bari è stata premiata come “best liberty city” nel 2019 per il valore del suo patrimonio nel percorso artistico del ‘900 e il nostro lavoro politico e amministrativo va nella direzione della valorizzazione di questo ricco patrimonio, sostenendo proprio iniziative come quella che stiamo presentando qui oggi”.

“Tutto nasce dalla monografia dedicata all’artista Mario Mirko Vucetich, celebre autore della Partita a Scacchi di Marostica - ha spiegato Andrea Speziali -. Proprio grazie a quel lavoro sono riuscito ad aprire la porta di casa di Maria Grazia Breganze e, successivamente, del fratello Maurizio, entrambi residenti a Vicenza. Si è aperto un vaso di Pandora con all’interno grandi nomi dell’arte italiana quali Filippo De Pisis, Umberto Boccioni, Neri Pozza, Giuseppe Sommaruga, Tono Zancanaro, Walter Piacesi, Emil Hoppe, Arturo Noci, Arturo Martini, oltre allo stesso Vucetich, cui appartengono il maggior numero di opere. Una collezione tutta inedita, che sarà esposta nella cornice dei Magazzini del Sale di Cervia, dal 9 al 26 dicembre per poi essere riallestita a Bari l’anno prossimo. A Bari la collezione inedita sarà esposta assieme ad opere di Roberto De Robertis, Domenico Cantatore e Vito Stifano, appartenenti a collezionisti privati baresi: sarà un percorso di scoperta del Novecento, dal 1900 al 1970, con opere d’arte di autori celebri e meno conosciuti mai pubblicate prima”.

“Al percorso espositivo si aggiungeranno anche le visite guidate in città, nei meandri di ville e palazzi con affreschi mai visti prima - ha concluso Maria Elena Toto -. Un tuffo a ritroso nel tempo per riscoprire le arti applicate, grafiche e pittoriche. Bari si rivela Liberty con una sorprendente collezione di ferri battuti, mai visti prima, di Alessandro Mazzucotelli. Sorprese che rientrano nel grande progetto #ineditonovecento organizzato da Italia Liberty con la collaborazione di enti pubblici e privati, uniti nella riscoperta della bellezza e della passione nel rivelare storie italiane celate dietro la riservatezza di chi, per anni, ha custodito questi tesori, oggi finalmente visitabili dal grande pubblico”.

(foto Wikipedia)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un percorso tra arte e storia alla scoperta del Novecento barese: a dicembre una mostra e visite guidate in città

BariToday è in caricamento