Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

La stagione teatrale del Comune di Bari si apre con Nekrosius

Presentata oggi la stagione teatrale promossa dal Comune e organizzata dal TPP. Il primo evento in cartellone sarà proprio 'Idiotas' di Nekrosius, il regista del workshop del Teatro Pubblico Pugliese al centro delle polemiche

Si aprirà con "Idiotas" del regista lituano Eimuntas Nekrosius la stagione teatrale promossa dal Comune di Bari e organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese. L'opera, che sarà rappresentata solo a Bari e Milano, andrà in scena il 15 e 16 novembre al Teatro Petruzzelli. L'inaugurazione della stagione di prosa sarà quindi affidata proprio al regista intorno il quale si erano scatenate nei giorni scorsi le polemiche sul Teatro Pubblico Pugliese, accusato da un gruppo di attori pugliesi di non aver rispettato le procedure di selezione per la partecipazione ad un workshop tenuto dal regista lituano.

Oltre al ricco programma di spettacoli ed artisti, la prossima stagione teatrale presenterà anche un'altra importante novità, perchè gli eventi saranno messi in scena in cinque differenti spazi teatrali: una scelta obbligata, visto che il Teatro comunale, il Teatro Piccinni, è stato chiuso per lavori di restauro. Dopo lo spettacolo di Nekrosius dedicato a Dostoevskij, il cartellone presenta il 'teatro classico' di Leo Gullotta nel 'Piacere dell'onesta" di Pirandello, di Umberto Orsini interprete di 'Arturo Ui' di Brecht, di Glauco Mauri in 'Quello che prende gli schiaffi' di Andreev e di Franco Branciaroli che rende omaggio al teatro inglese con 'Servo di scena' di Hatrwood.In programma anche "Il sogno di una notte di mezz'estate", la commedia di Shakespeare riletta in chiave pop con le musiche di Rita Pavone e Adriano Celentano e la regia di Tonio De Nitto, e Paolo Poli con 'Il mare' uno spettacolo ispirato al testo di Anna Maria Ortese.

Un'altra sezione del cartellone è dedicata a proposte di teatro-cinema e si svolgerà in una multisala: ne saranno protagonisti Stefano Accorsi in un 'Orlando Furioso' con la regia di Marco Baliani, Elio Germano con 'Thom Pain' un testo inedito del drammaturgo americano Will Eno, e Angela Finocchiaro in 'Open Day' di Walter Fontana con la regia di Ruggero Cara. Ha il patrocinio di Amnesty international, infine, 'Rumore di acque' di Marco Martinelli lo spettacolo che rientra nel ciclo dedicato a Mazara del Vallo città presa a simbolo dell'immigrazione.

Ampio spazio sarà poi riservato a spettacoli di compagnie pugliesi tra i quali, 'Guerra' che debutterà in gennaio, realizzato con il sostegno del Comune e interpretato da Anna Bonaiuto e Manrico Gammarota con la regia di Marinella Anaclerio. E poi Il processo ' di Kafka con la regia di Andrea Battistini e 'Il paradosso del poliziotto e Tex Willer' tratto da un testo di Gianrico Carofiglio.


A margine della conferenza stampa di oggi Grassi è comunque ritornato a parlare delle polemiche che stanno coinvolgendo il Teatro Pubblico Pugliese, e che pochi giorni fa lo hanno spinto ad annunciare le dimissioni, incassando la solidarietà, tra gli altri dell'assessore alle Attività culturali Silvia Godelli. "Il mio punto di riferimento - ha dichiarato Grassi - è il Comune di Bari. Con questo voglio sottolineare che ho dato le dimissioni non per una procedura sbagliata (sarà la commissione del Comune a giudicare) ma perché voglio il consenso dei Comuni soci del Tpp e non solo della Regione Puglia". Apprezzamento per l'operato di Grassi è venuto anche dal sindaco Michele Emiliano, che ha tenuto a sottolineare la "buona collaborazione" esistente tra i due enti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stagione teatrale del Comune di Bari si apre con Nekrosius

BariToday è in caricamento