Cultura

"Il binario della cultura", la stazione diventa palcoscenico teatrale

Un itinerario turistico-teatrale in quattro tappe a bordo dei treni delle Ferrovie Sud Est, e una rappresentazione teatrale per raccontare, ad ogni fermata, la storia della città attraversata

Il treno come forma di viaggio "slow" per assaporare meglio i paesaggi pugliesi, e il teatro come voce narrante per raccontare la storia delle città attraversate. E' questo il binomio fondante del progetto "Il binario della cultura", promosso dall'assessorato regionale alla mobilità in collaborazione con l'associazione culturale "Fatalamanga".

L'itinerario turistico-teatrale prevede un viaggio in quattro tappe, a bordo dei treni delle Ferrovie del Sud Est, con una performance teatrale in ciascuna stazione di sosta, e un breve soggiorno (1 o 2 giornate), durante il quale i “viaggiatori” potranno prender parte a percorsi naturalistici e laboratori dedicati alle tradizioni locali.

Il teatro è stato scelto  come voce narrante per divulgare la storia, la cultura, il passato, le origini dei luoghi e delle città d’arte toccate dal viaggio. Il percorso segue i ritmi lenti del treno da Galatina fino a Conversano, passando da Campi Salentina e Locorotondo, per riscoprire tesori artistici e paesaggistici, storie e leggende custodite dalla memoria. Rappresentazioni teatrali serali il 24 a Galatina, il 25 a Campi, il 27 a Locorotondo e il 29 a Conversano.


“Un viaggio magico su un binario che fa spostare le persone non solo nello spazio ma anche nel tempo”, commenta l'assessore regionale alla mobilità Guglielmo Minervini. “Le rappresentazioni – sottolinea l'assessore - saranno fruibili liberamente, presso le piccole e suggestive stazioni ferroviarie locali. Protagonisti delle storie i personaggi e i miti della storia locale che hanno caratterizzato la ricerca del gruppo teatrale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il binario della cultura", la stazione diventa palcoscenico teatrale

BariToday è in caricamento