rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cultura

Carlo e la musica che non conosce barriere: dagli studi al conservatorio al premio del concorso 'Città di Pesaro'

Attraverso il pianoforte ha superato ostacoli e pregiudizi sull'autismo, portando avanti un percorso di studi a Matera. Ora per il barese Carlo De Liso arriva anche il riconoscimento nell'ambito di un concorso internazionale dedicato a Rossini

Con la sua esibizione ha conquistato la 'giuria popolare'. Una valanga di visualizzazioni e like, per il suo video in cui eseguiva il brano 'Une caresse à ma femme' di Rossini, ha decretato la vittoria di Carlo, che si è così aggiudicato il primo posto nella categoria 'Bring Your Rossini' del 'Concorso Internazionale Musicale Città di Pesaro'.

Non un semplice premio per Carlo De Liso, 26 anni, barese, ma qualcosa di più. Un segno importante, un altro bel tassello da aggiungere alla sua storia di ragazzo speciale che attraverso la musica ha trovato il modo per dare voce al suo mondo interiore, per comunicare con gli altri e vincere barriere e pregiudizi. Un percorso, il suo, che vi abbiamo raccontato qualche settimana fa.

Oggi a Pesaro Carlo ha ricevuto il riconoscimento che gli è stato consegnato da Annalisa Spadolini, componente del Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica presso il MIUR, e Presidente di Giuria dello School Prize. Circondato dal pubblico della manifestazione e da altri giovani musicisti, Carlo ha ritirato il suo premio, per poi esibirsi ancora una volta nel brano presentato per il concorso, affiancato dalla madre Liliana. Un momento intenso ed emozionante, durante il quale anche gli stessi componenti della giuria non hanno nascosto la loro commozione, con l'augurio di continuare a studiare musica e la promessa di rivedersi in futuro per un evento al Miur.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo e la musica che non conosce barriere: dagli studi al conservatorio al premio del concorso 'Città di Pesaro'

BariToday è in caricamento