menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Fanova vincitrice - Foto pagina Fb Comitato feste Castellana

La Fanova vincitrice - Foto pagina Fb Comitato feste Castellana

Castellana e il miracolo della liberazione dalla peste: si rinnova la tradizione delle 'Fanove'

Come accade ormai da 300 anni, questa sera i falò in onore di Maria Santissima della Vetrana illumineranno la cittadina. In mattinata la premiazione della 'fanova' più bella

Una tradizione che si ripete immutata nel tempo, per ricordare il miracolo della liberazione dalla peste compiuto 327 anni fa da Santa Maria della Vetrana, patrona della città. Anche questa sera oltre cento 'fanove' (maestose cataste di legna) arderanno dal centro alla periferia di Castellana, illuminandone le strade.

La premiazione delle Fanove

Come da tradizione, questa mattina la giuria della manifestazione ha visitato le pire per stilare la classifica ufficiale dell'edizione annuale. Sono state selezionate le fanove migliori quanto ad estetica, tecnica costruttiva, sistemazione dell’area esterna, la fedeltà alla tradizione. Ad aggiudicarsi il primo posto la fanova de "Gli amici di via Vecchia Conversano"; al secondo posto si sono classificati "Gli amici di via Putignano"; al terzo posto, il falò de "Gli amici per la Patrona" di via Buonarroti, al quarto posto la fanova de "I Grandi di San Leone Magno" nell'omonimo largo; al quinto posto la fanova di Torre due Pani; al sesto posto "Il falò della tradizione" di via Orazio. Premio speciale agli apprendisti fanovisti "I fanciulli del Convento" promosso dalla Casa vinicola “Terre Carsiche”. Questo il decreto della giuria composta, quest'anno, dal sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo, da Luisa Simone - vice-sindaco, dall'assessore alla cultura Vanni Sansonetti, da Pasquale Longobardi, consigliere metropolitano, da Emanuele Caputo - presidente del Consiglio Comunale di Castellana-Grotte, da Victor Joal Casulli - presidente Grotte di Castellana srl, da don Vito Castiglione Minischetti - vicario zonale di Castellana-Grotte, da padre Pio D'Andola - anima del Santuario Madonna della Vetrana, dagli assessori comunali Giovanni Filomeno e Maurizio Tommaso Pace. Per il Comitato Feste Patronali di Castellana-Grotte, ente organizzatore della manifestazione, giurati il presidente Michele Guglielmi e i membri Tommaso Insalata, Pina Perrelli e Silvano Simone e Michele Intini, Antonio Marinosci.

Appuntamento, questa sera, al Santuario Madonna della Vetrana per la Santa Messa, la benedizione della fiaccola, l'accensione della fanova di largo San Francesco e la fiaccolata verso il centro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento