Musica live, spettacoli e artisti di strada: ad agosto a Bari arriva la 'Festa del Mare'

Presentato il cartellone di eventi che dal 10 al 24 animeranno la città: l'iniziativa è stata promossa dalla Regione in collaborazione con Puglia Promozione, Teatro Pubblico Pugliese e Comune

Due settimane di eventi, con musica live, dj set, danza e arte di strada, per animare l'estate barese. Dal 10 al 24 agosto arriva in città la 'Festa del Mare'. L'iniziativa, promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Puglia Promozione e organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con la supervisione artistica del Comune di Bari, è stata presentata questa mattina. L'inaugurazione si terrà il 10 agosto, alle 21, sulla spiaggia di Pane e Pomodoro.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI

"Bisogna investire nelle città, ovvero in quei luoghi dove la cultura cambia la sorte della battaglia. Anche nei momenti in cui sembra che tutto sia perso, l’investimento culturale prende la situazione e la capovolge, cambia l’animo delle persone", ha commentato il presidente Emiliano presentando il programma. "La Regione e le sue Agenzie – ha continuato - investono danaro pubblico per sostenere il turismo in tutti i periodi dell’anno, ed è il senso anche di questo investimento, al fine di destagionalizzare. Ovviamente chi gestisce un albergo, un'impresa, una struttura turistica, ha bisogno di una continuità che in questa maniera viene sostenuta. D'altra parte questa Festa del Mare può aprire la strada a un nuovo modello turistico. Attorno a Bari si svolgono decine di eventi culturali che possono costituire una grande attrattiva per chi decida di tirarsi fuori dal caos di agosto e quindi passare una settimana, dieci giorni nel capoluogo, godendo di spazi più liberi. La Festa del Mare – ha concluso Emiliano - è stata fatta grazie alla collaborazione del Comune di Bari e soprattutto delle Agenzie della Regione Puglia, capaci di organizzare la visita del Papa così come un grande evento musicale. Questa sinergia tra Regione e Comuni è centrale per il successo del modello turistico/culturale della Puglia". 

"Per città come Bari destagionalizzare significa animare la città anche in estate – ha aggiunto l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone -  e noi aiutiamo gli sforzi degli operatori in un periodo in cui la spinta è verso il mare, rendendo la città più attrattiva. Una festa ogni sera all’insegna del mare che farà da scenario agli eventi che abbiamo voluto assolutamente sostenere con un programma straordinario. Puntiamo ad allungare il periodo della vacanza e del viaggio, puntando sui servizi e sull’accoglienza. I dati sui voli ci testimoniano come sia in aumento sempre di più il numero dei turisti stranieri che arrivano a Bari. Noi dobbiamo evitare che siano di passaggio  - ha concluso la Capone - e nello stesso tempo, organizzando attrazioni nella città, dare servizi migliori anche ai residenti che hanno piacere di non muoversi e di sentirsi in vacanza anche rimanendo a casa propria".

"La chiave dell’attuale successo della nostra regione, come pure la prospettiva futura, risiede in una definizione: offerta integrata, la possibilità, cioè, di offrire a chi viene nella nostra regione e nella nostra città una proposta diversificata, ed è quello che intendiamo fare con la Festa del Mare". "È importante per noi continuare ad investire concentrandoci anche sui mesi centrali dell’estate – ha proseguito Decaro - oggi possiamo farlo grazie alla Regione Puglia e alle sue agenzie, Puglia Promozione e Teatro Pubblico Pugliese, senza le quali non saremmo riusciti a mettere in piedi, in così breve tempo, un cartellone così importante. Abbiamo scelto di promuovere la Festa del Mare perché a Bari abbiamo due temi fondamentali su cui la città sta investendo: la comunità e il mare. Vogliamo che il mare sia e resti il luogo per fare comunità, per questo la Festa del Mare avrà come palcoscenico naturale proprio la nostra costa". In conferenza stampa è intervenuto anche l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bari Silvio Maselli: "Questa iniziativa è il risultato di una collaborazione tra Istituzioni nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi del Piano strategico del Turismo. Bari e la sua città metropolitana inoltre sono il territorio che accoglie il 45% di tutte le industrie culturali e creative della regione sia per ragioni territoriali  sia in virtù di una oggettiva  capacità di rafforzare  le proprie istituzioni e i propri contenitori culturali. L’obiettivo delle Festa del Mare è in primo luogo di ricucire, da nord a sud, il rapporto della nostra città con il mare e al contempo di offrire ai talenti del territorio nuove occasioni di affermarsi di fronte a una platea che non è solo locale ma è sempre più internazionale, come dimostrano i dati sul turismo a Bari".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento