Cultura

Fondazione Petruzzelli, Ornaghi dispone il commissariamento

La decisione del ministro per i Beni e le Attività culturali dopo l'ennesima fumata nera del cda sulla nomina del sovrintendente. Emiliano, presidente della Fondazione, riferisce di aver sollecitato l'intervento del ministro a causa delle difficoltà finanziarie dell'Ente Lirico

E alla fine commissariamento fu. Con una nota diffusa nel pomeriggio dal Ministero per i Beni e le Attività culturali il ministro Lorenzo Ornaghi ha annunciato di aver avviato le pratiche per dar corso al commissariamento della Fondazione lirico-sinfonica Petruzzelli. Una decisione, si spiega nella nota, resasi necessaria dopo l'ennesima riunione del consiglio di amministrazione conclusasi con un nulla di fatto per la nomina del nuovo sovrintendente.

Ma in realtà a paventare l'ipotesi del commissariamento subito dopo quella riunione era stato già il presidente della Fondazione,  Michele Emiliano. Il sindaco aveva prospettato alcune possibili soluzioni, relative soprattutto alla gestione dei costi del personale, facendo appello anche alla Regione, che per bocca del governatore Nichi Vendola aveva però precisato di non poter intervenire. E sarebbe stato lo stesso Emiliano a chiedere l'intervento di Ornaghi. "Ho avuto un cordiale colloquio telefonico con il ministro Ornaghi - riferisce il sindaco in una nota diffusa subito dopo quella del Mibac- al quale ho richiesto un immediato incontro anche alla presenza del Presidente della Regione e del Presidente della Provincia in conformità" con quanto deliberato lunedì scorso dal Cda". "Lo scopo dell'incontro richiesto - ha aggiunto - era finalizzato a decidere secondo quale modello potesse essere possibile la gestione dei costi delle masse artistiche alla luce della ormai fisiologica insufficienza dei finanziamenti pubblici messi a disposizione della Fondazione medesima". "Il Prof. Ornaghi - aggiunge Emiliano - ha cortesemente declinato la richiesta del CdA sostenendo che non compete al ministro la materia suddetta e che dunque non riteneva di dover svolgere alcun ruolo di mediazione e coordinamento nei confronti di Provincia, Comune e Regione al fine di risolvere definitivamente i problemi gestionali e di bilancio della Fondazione medesima". "Alla stregua di tale indisponibilità - afferma ancora - ho dunque richiesto al ministro di procedere senza altri indugi al commissariamento della Fondazione Petruzzelli che strutturalmente non è più in grado di far fronte ai costi della gestione senza ulteriori finanziamenti pubblici ovvero senza la presa in carico dei costi delle masse artistiche da parte della Regione Puglia così come suggerito dal dr. Carlo Fontana nel corso della seduta del Cda del 20 febbraio". "La telefonata - prosegue Emiliano nella nota - si concludeva pochi minuti prima dell'invio della lettera e che evidentemente era stata già predisposta con motivazioni differenti da quelle di cui alla conversazione telefonica". "Resta il fatto - conclude - che l'inizio della procedura di commissariamento è stata da me richiesta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Petruzzelli, Ornaghi dispone il commissariamento

BariToday è in caricamento