Mondo dell'arte in lutto, morta la gallerista Marilena Bonomo

Si è spenta ieri all'età di 86 anni. Nel 1971 aprì a Bari la sua galleria, che negli anni ha ospitato molti artisti inediti per l'Italia e per l'Europa

Si è spenta ieri, all'età di 86 anni, la gallerista barese Marilena Bonomo. Conosciuta in Italia e all'estero per la sua attività, era una figura di riferimento nel panorama culturale barese.

Nel 1971 inaugurò la sua galleria in via Nicolò Dell'Arca con una prima mostra che includeva artisti italiani e stranieri considerati nuovi in quegli anni, e oggi personalità di spicco dell'arte contemporanea: Barry, Bochner, Boetti, Buren, Darboven, Dibbets, Fabro, Huebler, Lewitt, Paolini, Ryman, Weiner.

Durante questi anni si sono avvicendati nella galleria Bonomo molti artisti inediti per l’Italia e per l’Europa, e opere provenienti dalla galleria Bonomo sono state collocate in sedi prestigiose ad Atene, Amsterdam e New York.

Numerosi i progetti curati da Marilena Bonomo nell'ambito di collaborazioni con le istituzioni locali, a cominciare dal Comune di Bari. E' stato grazie alla sua amicizia con Sol Lewitt che l'artista ha regalato alla città di Bari un 'wall drawing' che si trova nella Sala Murat.

Dal 2000 il FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano, si avvale della collaborazione artistica della Galleria Bonomo per la presentazione di edifici di valore storico restaurati e restituiti alla città. Nel 2002 in collaborazione con il curatore Ludovico Patesi la Galleria ha contribuito all’installazione della mostra “I Dormienti” di Mimmo Paladino presso il Fortino S. Antonio. Oggi a portare avanti l'impegno di Marilena Bonomo per l'arte sono le sue figlie, Sandra e Valentina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL RICORDO DEL SINDACO DECARO - "Bari oggi perde un riferimento fondamentale della sua storia culturale - ha dichiarato il primo cittadino esprimendo il suo cordoglio per la scomparsa della gallerista - Marilena Bonomo, intellettuale illuminata, ha dato molto alla nostra città. Ha saputo, con coraggio e lungimiranza, trasformare un ambiente culturale tradizionale e annoiato in una piazza importante dell’avanguardia artistica internazionale. La sua attività, la sua sensibilità artistica e le sue intuizioni hanno fatto della  Galleria Bonomo un crocevia di artisti di primo piano, consentendo ad una generazione di giovani, assetati di novità e di orizzonti più ampi, di vivere  la dimensione straordinaria dell’arte contemporanea. Per questo Le saremo grati in eterno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento