rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cultura

Da Bari alla conquista della scena musicale nazionale, Il Mago: "Con Temporali canto il mio non detto"

Il nuovo singolo del cantante barese Giuseppe Lassandro verrà distribuito da Ada Music - partner di Warner Music Italia - a due anni dall'album d'esordio 'Per sempre'

Un singolo fresco d'uscita, 'Temporali', e la firma del contratto con la Ada Music Italy, partner commerciale di Warner Music Italy. Il 2022 è sicuramente un anno che segna una rivoluzione per la carriera musicale di Giuseppe Lassandro, in arte 'Il Mago'. Di acqua sotto i ponti ne è passata per il cantante barese da quando, a soli 16 anni, propone online i primi suoi due mixtape, dopo aver studiato da autodidatta chitarra e pianoforte. Oggi che di anni ne ha 25, il confronto con il quotidiano rimane un elemento focale della sua musica e proprio in 'Temporali' sembra voler esorcizzare l'ansia del quotidiano, pervarsa da eventi storici straordinari. Ne abbiamo parlato in questa intervista.

Dopo l’album d’esordio ‘Per sempre’, pubblicato nel 2019, arriva un nuovo singolo. Come nasce? 

'Temporali' più che una canzone è stato il mio stato d’animo durante l’isolamento causa Covid durante le festività natalizie. La notte della vigilia è nato Temporali, un brano scritto per esigenza, per liberarmi da tutto il non detto. Ricorrente è la frase “io sono stanco”, del mondo che grida di continuo, dei clacson, della gente che litiga per niente, di chi si lamenta della propria situazione senza far nulla per cambiarla e rimane fermo li. Poi nel ritornello lo sguardo cambia direzione e si rivolge all’amore, ma non necessariamente per una persona. Il mio, ad esempio, era un grido alla musica: "Se mi ami domani rimani e prova a cambiarmi i piani, come un esame da rifare ancora o come i temporali". I temporali ti cambiano i piani quando devi uscire, un esame da rifare ancora ti cambia i piani per il tuo percorso di laurea. Ecco, vorrei che la musica cambiasse i miei piani, facendomi vivere solo e soltanto grazie ad essa.

Il legame con la città di Bari è costante nella tua produzione. Si avverte non solo nel nuovo singolo, ma anche nel videoclip

Sono molto legato alla mia città, per me è un punto di riferimento. È grazie ad essa che ho potuto vivere tutte le emozioni, belle e brutte, che mi servono come carburante per scrivere. Il videoclip (che sarà pubblicato il 10 marzo, ndr) è ambientato tra Bari e Trani, e credo che la storia di cui parla sia il modo migliore per trasmettere lo stato d’animo di 'Temporali'. 

Quando nasce la passione per la musica de Il Mago? 

La passione per la musica è innata, trasmessa da mio nonno quando suonava il pianoforte. Mi è sempre piaciuto essere al centro dell’attenzione, quindi ho deciso di farlo raccontando ciò che avevo dentro, e il percorso più serio ha inizio nel 2017. 

‘Temporali’ segna anche l’avvio di una collaborazione importante a livello nazionale

Temporali, prodotta da Vaniglia Dischi, è distribuita da Ada Music/Warner Music Italy. Per me è un onore poter far parte della famiglia di Ada, spero di poter dimostrare di esserne all’altezza. Il mio impegno è al massimo. 

Quali sono i progetti per il futuro?

Sto scrivendo tanti singoli, spero di uscire presto col prossimo album. 

La passione giovanile è sicuramente uno sprone importante per un campo così complesso. Ma c’è stato un momento in cui hai pensato ‘Mollo tutto’?

Ci sono stati alti e bassi, ma se devo essere sincero il coraggio di dire “mollo tutto” non l’ho mai avuto. È una frase che non ho mai neanche pensato e credo che sia la chiave per non avere rimpianti alla fine di tutto. I rimpianti sono il più grande nemico della vecchiaia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Bari alla conquista della scena musicale nazionale, Il Mago: "Con Temporali canto il mio non detto"

BariToday è in caricamento