rotate-mobile

Superman, Elsa e Buzz Lightyear in formato Lego spuntano nei diorama: ecco la mostra con i mattoncini più amati del mondo

L'esposizione 'I love Lego' apre le porte al pubblico nel pomeriggio, con tanti personaggi e costruzioni che appassioneranno adulti e bambini nella sala dedicata dello Spazio Murat. La mostra sarà aperta fino al 19 marzo

Tra castelli, città e grattacieli compaiono i personaggi che ormai sono entrati di diritto nella cultura popolare: dai supererori come Batman e Superman, ai cattivi come Joker, ma anche protagonisti di serie tv e film (Arya Stark, Indiana Jones, E.T) e di pellicole d'animazione Disney (Elsa direttamente da 'Frozen'). Sono solo alcune delle sorprese che riserva la mostra 'I Love Lego' che questa mattina è stata presentata in anteprima all'interno dello Spazio Murat  di Bari. Fino al 19 marzo si potranno così ammirare le creazioni degli artisti con i mattoncini più amati al mondo, e non solo: una sezione è dedicata ai dipinti, con le riproduzioni - naturalmente a tema Lego - di alcuni dei più famosi quadri, con i ritratti della Gioconda, di Dante Alighieri e di Van Gogh, per citarne alcuni.

Non manca naturalmente una dedica alla Puglia, con una rappresentazione dei Trulli realizzata da un'artista barese. Una mostra che vuole far giocare adulti e bambini con attività interattive: per ogni diorama si potrà così partecipare alla caccia al tesoro alla ricerca dei personaggi nascosti tra le creazioni in mattoncini.

La mostra

I LOVE LEGO presenta in scala ridotta dettagliatissime riproduzioni di fantastici mondi: dai castelli ispirati alle epiche battaglie medievali a scene della seconda guerra mondiale; dalla frenesia della città contemporanea coi suoi grattacieli, centro storico, aree ricreative e stazioni ferroviarie agli scorci delle vie del centro storico di tipici villaggi bavaresi; dalla conquista dello spazio, alla suggestiva riproduzione di un paesaggio natalizio estroso e pieno di sorprese.

Costruzioni e non solo. Attraverso una “caccia al personaggio” - tra grattacieli e palazzi, tra astronavi e cavalieri - il visitatore è invitato a cercare personaggi celebri (e non) nascosti all’interno delle installazioni: da Harry Potter a Dart Fener, diversi gli ospiti a sorpresa inseriti nelle divere installazioni che accompagnano nella visita tutti coloro che vogliono divertirsi a scovare tra i mattoncini.

Mattoncini ma non solo: a dimostrare quanto i moduli più famosi del mondo siano in grado di “creare arte a 360°”, in mostra allo Spazio Murat immancabili saranno anche le tele di Stefano Bolcato, rivisitazioni in versione ‘omini LEGO’ delle più grandi e famose tele e capolavori della storia dell’arte, dalla Gioconda ai più attuali quadri di Frida Kahlo; ma anche le vignette/installazioni comiche del collettivo LEGOlize – autori nel 2016 dell’omonima pagina umoristica che oggi conta oltre 2 milioni di followers sui social - dove la comicità diventa arte.

A rendere unica l’esposizione barese, in mostra un’installazione site specific che omaggia la Puglia: The Trulli of Alberobello, composta da circa 3000 pezzi e realizzata da Renato Lovicario in circa 3 mesi. Una costruzione complessa soprattutto per poter ricreare – nonostante i mattoncini LEGO non offrano molte possibilità - l'effetto circolare del cono e adattare i moduli alla struttura reale dei trulli. La mostra I LOVE LEGO, organizzata con il patrocinio del Comune di Bari, è prodotta e organizzata da Piuma in collaborazione con Arthemisia e vede il supporto di Granoro. La mostra, non è direttamente sponsorizzata da LEGO, è realizzata grazie ad alcuni dei più grandi collezionisti del mondo.

Si parla di

Video popolari

Superman, Elsa e Buzz Lightyear in formato Lego spuntano nei diorama: ecco la mostra con i mattoncini più amati del mondo

BariToday è in caricamento