menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle opere in mostra (Foto nell'articolo: i rendering e il logo del progetto)

Una delle opere in mostra (Foto nell'articolo: i rendering e il logo del progetto)

Al Castello Svevo arriva la mostra dedicata a San Nicola. Al via il crowdfunding per incontri e laboratori

L'esposizione 'Munbam' sarà attivata i primi giorni di dicembre, grazie all'impegno delle associazioni Myrabilia e Nikolaos. "Per il momento l'accordo è triennale, ma ci piacerebbe diventasse permanente"

Una mostra interamente dedicata a una delle icone baresi nel mondo: San Nicola, il Santo patrono della città. Una figura che è riuscita a superare la concezione religiosa - anche se il culto del Santo è fortemente sentito sia dai cattolici che dai protestanti - diventando un personaggio sentito anche su profili più laici. Basti ricordare, ad esempio, che in diverse culture il vescovo di Myra è arrivato ad essere identificato con Santa Claus, il Babbo Natale che porta i regali la notte del 25 dicembre.

San Nicola-11-8

La mostra

Ed è proprio a questo aspetto 'laico' del patrono barese che sarà celebrato nel 'Munbam', la mostra permanente di San Nicola dei bambini. "Abbiamo voluto dare questo titolo - spiega Gerardo Draette, presidente dell'associazione Myrabilia, organizzatrice dell'iniziativa - perché San Nicola non è solo il protettore dei commercianti e dei marinai, ma soprattutto dei più deboli, come i bambini".

pssssq629x98bucgatwm-2

In questi giorni è in fase di allestimento l'esposizione, che sarà inaugurata i primi giorni di dicembre all'interno del Castello Svevo. L'idea degli organizzatori è quella di creare un percorso che conterrà oggetti dedicati alla figura di San Nicola, dai piatti di porcellana alle cartoline, provenienti da collezioni private. Si va così da quella dello storico barese Nino Lavermicocca, a quelle internazionali del reverendo inglese James Rosenthal, dello svizzero Hans Peter Rust, del belga Marcel Janssens e dell’olandese Marcus Vankan.

Cinque le sale in cui si vorrebbe dividere la mostra, per creare un preciso 'fil rouge' narrativo per raccontare le diverse sfaccettature dell'amore per San Nicola: “Ti Ascolto” è la sezione dedicata alla storia di San Nicola e alle sue storie, ai suoi miracoli e alle leggende tramandate nei secoli; “Ti leggo” verrà riservata alle tradizionali letterine con promesse e desideri dai bambini di tutto il mondo, “Ti mangio” riguarderà le tradizioni culinarie tipiche delle feste dedicate al santo e “Ti gioco” avrà per tema giochi e giocattoli delle feste di San Nicola. L'ultima sezione è quella più creativa: “Ti re-invento”, dove sarà realizzato un laboratorio in cui bambini di diverse età saranno liberi di esprimersi e di dare la loro versione di San Nicola sotto la guida degli animatori.

44396247_557156934720356_2094368740933107712_o-2

Il crowdfunding per le attività collaterali

L'accordo chiuso tra i vari enti che hanno collaborato nella realizzazione del Munbam (tra cui la Fondazione Nikolaos, il Comune di Bari e la Camera di Commercio di Bari) è al momento triennale, "anche se l'auspicio - spiegano dall'associazione Myrabilia - è che la mostra diventi permanente come suggerisce il nome".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma un progetto che fino al 2021 evolverà continuamente con una serie di eventi a tema, laboratori per bambini e iniziative collaterali che potrebbero essere finanziati direttamente dalla cittadinanza. Non a casa, infatti, l'associazione ha lanciato una campagna di crowdfunding sul popolare sito Indiegogo per arrivare a raccogliere 35mila euro da destinare proprio all'organizzazione di attività nell'ambito del Munbam (sulla pagina ufficiale della campagna si può donare dai 9 ai 1200 euro). Per i sostenitori nessun vantaggio tangibile, ma la certezza di essere diventati 'aiutanti di San Nicola', con un certificato ufficiale che sarà consegnato dalla stessa associazione. "E insieme a questo, naturalmente - proseguono - riceverai un immenso grazie da parte nostra, dei piccoli e grandi visitatori del MUNBAM e in ultimo, ma non per ultimo, di San Nicola o, se preferisci, di Babbo Natale".

fhqadgrro4erztm7sfas-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento