Cultura

Musical a Molfetta su don Ambrogio Grittani, composto da mons. Giuseppe De Candia

Sabato 30 aprile, a Molfetta, ore 20:00, "Accordo in Sì" il musical su Don Ambrogio Grittani, composto da Mons. Giuseppe de Candia, eseguito dall'Orchestra Corale della Parrocchia San Pio X, si invita la cittadinanza a condividere questi momenti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"Il più affascinante ideale della vita"Don Ambrogio Grittani e la sua storia

A Molfetta venerdì 29 aprile, alle ore 17, ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da S.E. REv.ma Mons. Domenico Cornacchia, seguirà l'inaugurazione del "Memoriale Don Grittani:" Cappellina - Museo, stanza da letto del servo di Dio.

Appuntamento da non perdere, sabato 30 aprile, alle ore 20 "Accordo in Sì" il musical su Don Ambrogio Grittani, composto da Mons. Giuseppe de Candia, eseguito dall'Orchestra Corale della Parrocchia San Pio X, si invita la cittadinanza a condividere questi momenti.

Qui di seguito pubblichiamo la premessa di Mons. Giuseppe De Candia, ideatore e compositore del "Musical su Don Ambrogio Grittani,"suddiviso in varie tappe:

1. Introduzione
2. Quando il cuore conserva della storia
3. Alba tremula
4. Esodo
5. In seminario
6. Misericordia in azione
7. La svolta
8. L'opera
9. Preghiera


Ho letto e meditato ACCORDO IN SI, il volume scritto dalla prof.ssa Rosa Tarantini, nipote di don Ambrogio Grittani, per ricavare notizie di prima mano sul primo professore di latino del mio liceo nel vicino Seminario Regionale.
Don Ambrogio dovrebbe essere ricordato e venerato dalla nostra Molfetta, perchè vive nell'Opera che ha fondato con sacrifici enormi e ne è morto per conseguenza.
Destino dei grandi: Poco conosciuto dove è nato questo santo, ignorato dove ha vissuto.

Per pochi mesi ho servito la Comunità che stasera ci ospita.
Poi, per i giochi della Provvidenza, sono stato pregato di lasciare per andare altrove.
Qualcuno ha definito "provvidenziale" quel breve mio passaggio dall'Opera.
Non mi spiegavo quell'aggettivo, "provvidenziale," se non nel fatto che mi ha dato l'occasione per aggiornarmi sulla vita e le opere del santo fondatore e riscaldare l'amicizia con qualche vecchia conoscenza.
L'anno della Misericordia mi ha spinto a cercare esempi e modalità.

Una notte, durante uno dei dormiveglia della mia giovane età di quattro ventine e passa, mi trovai sulla tomba di don Ambrogio a contemplare i fiori sempre freschi che la ornano.
In un passaggio brevissimo dai fiori ad un sorriso, mi salì dal profondo una domanda: chi come don Ambrogio può essere esempio di misericordia se ha curato chi faceva schifo alla società, gli accattoni?

Al mattino ho scritto il testo. Alla sera la prima melodia. Ho continuato a riempire il mio tempo di pensionato e mi sono obbligato in coscienza di terminare il lavoro che qualcuno di buona volontà e di buona bacchetta eseguirà nell'anno della misericordia.
Don Ambrogio merita riconoscimento da una città che l'ha visto mendicare.

Il recital vuol essere una densa carrellata della vita di un santo e dotto sacerdote e una spinta a pregare perchè quanto prima la Chiesa lo additi come santo da imitare e venerare.
Questa è la motivazione profonda del recital, Accordo in Si.

Notate come la Provvidenza aiuta a moltiplicare il bene.
Don Ambrogio ha insegnato a me la lingua latina. Io lo ripago con un ricordo musicale affettuoso. Il direttore del Recital, Girolamo Lisena, da me guidato nei primi passi al pianoforte, esegue la mia musica.
"Fai il bene e dimenticalo" dice il vecchio proverbio.

Abbiamo preferito dare in mano a voi il testo che verrà cantato per farvi gustare meglio quanto ascoltate.
Don Ambrogio dal cielo ringrazia, la Comunità, la Madre Generale Suor Anna e tutte le Suore, il parroco don Giuseppe Pischetti che ha messo a disposizione le strutture parrocchiali per la preparazione, tutti gli esecutori e voi tutti intervenuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musical a Molfetta su don Ambrogio Grittani, composto da mons. Giuseppe De Candia

BariToday è in caricamento