menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfilate di carri, 'giovedì a tema' e concerti: il programma dell'edizione 2018 del Carnevale di Putignano

L'ormai tradizionale evento si terrà da domenica 28 gennaio a martedì 13 febbraio. Tra gli artisti che si esibiranno nell'ambito della 624esima edizione ci sono Cristina D'Avena e il rapper Shade

Arriva alla sua 624esima edizione il Carnevale di Putignano, in programma nelle domeniche del 28 gennaio, 4 e 11 febbraio e di martedì 13 febbraio, quando sono in programma le quattro sfilate dei carri. L'iniziativa è stata presentata questa mattina in Regione, con tutti i dettagli del programma, che unisce sacro e profano fino al martedì grasso.

Le "propaggini" 

I festeggiamenti hanno avuto inizio a dicembre, come da tradizione, il giorno di Santo Stefano, con il rito pluricentenario delle ‘Propaggini’, durante le quali si sono sfidati i poeti dialettali cittadini come da tradizione. Si è poi proseguito il 17 gennaio con la festa di Sant’Antonio Abate e la benedizione degli animali e della mozzarella.

Il tema della 624esima edizione

Quest’anno il tema del Carnevale di Putignano è ‘Gli Eroi’: attraverso la satira e la storia moderna messa in scena dai carri allegorici, l’edizione 2018 punta a risvegliare negli spettatori un super potere troppo spesso assopito, ossia quello di divertirsi e ridere in maniera goliardica. "Ognuno di noi, in fondo - spiegano in una nota gli organizzatori -, può considerarsi un eroe moderno solo se davanti al divertimento, vissuto con una sana autoironia, è in grado di abbattere le differenze e le disuguaglianze sociali. Per tornare a essere tutti uguali, almeno pochi giorni all’anno". Tema ripreso anche dal claim di quest’anno: ‘Chi ride vive di più’.

Oltre alle quattro sfilate, sono in programma due grandi concerti. Si parte domenica 4 febbraio con il concerto di Shade, rapper torinese con oltre 31milioni di visualizzazioni su YouTube e Disco di Platino per il singolo “Irraggiungibile”. Domenica 11 febbraio è invece la volta del concerto di Cristina D’Avena & Gem Boy Show. Dopo una lunga stagione di grandi successi e ricca di sold out, torna nel Sud Italia l’artista che fa scatenare migliaia di ragazzi e adulti con le sigle originali dei cartoni animati più famose di ieri e di oggi.

Non mancheranno poi gli ormai famosi Giovedì che, all’insegna dell’ironia e del divertimento, sono tradizionalmente dedicati a mettere in scena precisi gruppi sociali. Si inizierà il 25 gennaio con ‘Il giovedì dei pazzi', a cui seguirà il primo febbraio ‘Il giovedì delle donne sposate’ e il consueto appuntamento con ‘Il giovedì dei Cornuti’ previsto per l’8 febbraio. Confermata anche per questa edizione l’importante partnership con Il Libro Possibile di Polignano a Mare che incontra Vladimir Luxuria ed Erri de Luca rispettivamente il 9 e 10 febbraio e l’appuntamento con Carnevale N’de Jos’r, balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico.,

I carri

Il Carnevale è però anche la festa dei famosi giganti di cartapesta, realizzati completamente a mano dagli artigiani pugliesi, di cui era stata già data un'anticipazione nelle scorse settimane. Negli hangar putignanesi si contano poco più di 20 quintali di carta e il lavoro costante di circa 20 artigiani per dare vita a un solo carro, opera che spesso supera anche i 15 metri di altezza. Un’arte tramandata, forgiata nel tempo e custodita gelosamente dai maestri cartapestai di Putignano, una maestria invidiata in tutto il mondo e richiesta per lo sviluppo delle maschere di tante altre manifestazioni italiane ed europee. 

Il carnevale degli animali

Intrattenimento, spettacolo ma anche solidarietà e sensibilizzazione. L’edizione 2018 del Carnevale di Putignano dedica uno spazio agli amici a quattro zampe, membri insostituibili di un numero sempre maggiore di famiglie. Torna per il secondo anno “Il Carnevale degli Animali”, organizzato dalla Fondazione Carnevale di Putignano in collaborazione con Eurospin.

Un’occasione per sensibilizzare al rispetto degli animali e alla corretta interazione uomo-animale e per aiutare concretamente i cani meno fortunati, attraverso una raccolta fondi utile a supportare le attività dei volontari che si occupano del randagismo. Già nella prima edizione sono stati devoluti alle associazioni del territorio circa 400Kg di crocchette, 500 scatolette di cibo umido e antiparassitari per un valore di oltre 500€.

Anche quest’anno “Il Carnevale degli animali” sarà supportato dalla collaborazione della squadra K1 Dog – School, Sport & Fun di Nicola Ratti che domenica 4 e 11 febbraio allestiranno lungo il percorso mascherato un Dog Village aperto a tutti per dimostrazioni di comportamento, consigli utili per l’educazione del cane ed esibizioni di Agility Dog.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento