rotate-mobile
Cultura Bari Vecchia / Piazza del Ferrarese

Bando nuova Sala Murat, aperte le buste: a gestirla sarà The Hub

Si è svolta la seduta pubblica in cui sono stati aperti i plichi delle 4 offerte in gara. L'azienda barese ha ottenuto il punteggio più alto presentando un'offerta con canone annuale di 8mila euro. Maselli: "Nascerà il primo concept store regionale"

Sarà The Hub Srl a gestire la rinnovata Sala Murat in piazza del Ferrarese. Ieri, infatti, in una seduta pubblica, sono state aperte le buste contenti le offerte delle imprese pervenute al Comune nei giorni scorsi. L'offerta (canone annuo da 8mila euro) e il progetto di The Hub ha ottenuto il punteggio più altro tra i 4 in gara, valutati da una Commissione presieduta dalla dirigente comunale della Riparticione Comune, Paola Bibbò: "Possiamo affermare con gioia - ha spiegato l'assessore Maselli - che nasce ufficialmente il Polo delle Arti Contemporanee di Bari. L’aggiudicazione provvisoria, che gli uffici porteranno a compimento nei prossimi giorni con il relativo contratto di concessione d’uso della sala Murat, è arrivata dopo un’attenta analisi della commissione, composta da autorevoli dirigenti comunali e da un esperto consulente nel campo della valorizzazione dei beni culturali, e a seguito di un bando che prevedeva cinque criteri stringenti e oggettivi". Nei prossimi giorni - spiega ancora una nota di Palazzo di Città - si procederà alla verifica del possesso dei requisiti di ordine generale, economico-finanziario e tecnico-professionale del primo e del secondo classificato.

"L’imminente nascita del primo Concept store regionale - prosegue Maselli - e lo sviluppo di attività culturali ed espositive all’interno del più importante contenitore di cui potremo disporre nei prossimi due anni, in attesa che si avviino e terminino i lavori nell’ex Mercato del Pesce e nel teatro Margherita, proietteranno Bari tra le città più vive d’Italia sotto il profilo culturale e creativo. Desidero ricordare a noi tutti, inoltre, che Bari è all’avanguardia per quanto concerne la nuova disciplina della valorizzazione di un bene culturale tramite la concessione d’uso ai privati. Il Comune non solo risparmierà sui costi di gestione ma ci guadagnerà due volte, ottenendo un canone da parte del soggetto gestore e, soprattutto, un importante numero di mostre e attività che daranno finalmente alla sala Murat l’importanza che merita”. “L’interpretazione che The Hub ha dato del progetto per la Sala Murat e per il Polo del contemporaneo - ha invece affermato il direttore artistico del Polo delle Arti Contemporanee Massimo Torrigiani - è piena di energia e di idee. Estremamente promettente. Non vedo l’ora di cominciare a pensare e a giocare con loro per fare cose belle e sorprendenti per la città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando nuova Sala Murat, aperte le buste: a gestirla sarà The Hub

BariToday è in caricamento