"Dalla banca al palcoscenico per aiutare i bisognosi": il progetto solidale tutto pugliese degli Spread

Nati nel 2011 per gioco, il gruppo di 50 impiegati bancari organizza spettacoli teatrali in Puglia, raccogliendo fondi per le associazioni di volontariato. Sabato sono in scena al Teatro Forma di Bari

Gli spread durante lo spettacolo "Happy Spread"

"Abbiamo scelto di chiamarci 'Spread', che nel linguaggio finanziario significa 'differenziale' per definire le nostre due anime: professionisti bancari di giorno e artisti passionali la sera". C'è chi sul palcoscenico di un teatro riesce a mostrare una parte diversa da quella che appare quotidianamente: a confermarlo è uno dei componenti degli Spread, il progetto benefico che dal 2012 ha raccolto 95mila euro da devolvere alle associazioni di volontariato, grazie alla forza di volontà del gruppo, che oggi conta 50 componenti.

L'origine del progetto

E, nonostante sembra difficile crederlo, tutto è partito in un ambiente che con il teatro ha ben poco da spartire, quello bancario. "Nel 2011 il responsabile del gruppo ha proposto di organizzare uno spettacolo di fine anno che portasse in scena noi impiegati di un istituto bancario barese - racconta uno degli Spread - e così abbiamo scoperto che dietro lo sportello e negli uffici si nascondevano artisti capaci di recitare, ballare, suonare e cantare". Dopo il successo della prima rappresentazione, la ventina di componenti decide di mettere la loro arte a servizio della beneficenza e così nel dicembre del 2012 nascono gli Spread, che devolvono gli incassi degli spettacoli per finanziare progetti solidali. 

Da allora al gruppo si uniscono altre persone da tutta la Puglia - "ma abbiamo anche una persona originaria della Calabria" confessa il responsabile - e anche gli spettacoli 'emigrano' nelle altre province. Da Taranto a Lecce, passando per i teatri baresi come il Politeama e il Teatro Team, la scanzonata allegria degli Spread conquista tutti, anche grazie alla loro versatilità. "Ogni spettacolo è diverso dall'altro - raccontano -, perché oltre agli otto di noi che recitano, sul palco si alternano musicisti, cantanti, ballerini. Ognuno mette in scena la propria arte al meglio". 

Le associazioni assistite

A coordinare gli spettacoli degli Spread è il comitato 'Passione in azione', che annualmente decide dove impiegare i fondi ricevuti dagli spettacoli. Ad oggi sono 12 le associazioni che hanno finanziato i loro progetti grazie ai fondi devoluti dal gruppo, tra cui figurano l'Associazione benefica Fulvio Occhinegro di Taranto, l'Aida, la 'Susan G. Komen' e l'associazione 'Unitinsieme'. 

Il lavoro degli Spread ha ad esempio permesso la nascita del Presidio medico di prossimità “…e avrò cura di te” a Taranto - che offre assistenza a coloro che non riescono ad accedere alle strutture sanitarie locali - e de "La nostra casa" a Bari, il centro diurno socio – educativo e riabilitativo rivolto a persone con disabilità fisico-intellettiva. 

Lo spettacolo a Bari

Il tutto non senza difficoltà: "Di giorno lavoriamo, quindi siamo costretti a provare nei week-end e di sera - spiega uno dei componenti baresi degli Spread -. E siccome ormai gli abbiamo partecipanti da tutta la Puglia, spesso ci spostiamo al di fuori di Bari per agevolare chi abita nelle altre province, con un dispendio economico elevato e togliendo tempo alle nostre famiglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un impegno che però portano avanti con volontà e passione, frutto di un'amore per il palcoscenico e della consapevolezza di fare del bene. Spirito con cui andranno in scena anche a Bari sabato 11 e domenica 12 novembre. Sul palco del Teatro Forma si esibiranno in "Trappola per topi", capolavoro di Agatha Christie, che vedrà anche la partecipazione del coro Gabriel, formato da personale medico e dai pazienti dell'istituto oncologico 'Giovanni Paolo II' di Bari. "Una delle piece più rappresentate al mondo - conclude il responsabile degli Spread -, non poteva che essere il nuovo passo in questa fantastica avventura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento