menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Solidarietà e spettacolo, torna al Petruzzelli l'appuntamento con "Le Strade di San Nicola"

L'evento, giunto alla sua nona edizione, permetterà di finanziare diversi progetti sociali, tra cui 'Bari social bus' per la diffusione dei servizi del Welfare. Tanti gli artisti sul palco, tra cui Franco Battiato, Fabio Concato, Eugenio Finardi, Karima, Ettore Bassi

Tanti grandi artisti sul palco, quindici associazioni partecipanti, per una serata all'insegna della musica, dello spettacolo e, soprattutto della solidarietà. Torna anche quest'anno l'appuntamento con 'Le Strade di San Nicola', organizzato dall'omonima Federazione, in programma il 21 dicembre al teatro Petruzzelli.

Testimonial assoluto della serata di solidarietà, giunta alla sua nona edizione, sarà Franco Battiato. "In molti - ha detto il direttore artistico, Michelangelo Busco - ci chiedono se canterà", ma l'artista 'scioglierà la riserva' soltanto nel corso della serata. Altre presenze importanti sono Fabio Concato, Eugenio Finardi, Karima, Ettore Bassi. Novità assolute sono Filippa Lagerback che affiancherà Mauro Pulpito nella presentazione, Gianni e Renato Ciardo, Paolo Migone che ha iniziato il suo percorso artistico in Puglia, e Diana del Bufalo, copresentatrice di "Colorado Caffè".  

"Quasi tutti gli artisti che si alterneranno sul palco partecipano a titolo gratuito o con un piccolo rimborso spese - ha specificato Busco. Quindi questo è un aspetto che in qualche modo denota la sensibilità da parte dei questi grandi artisti rispetto a quelli che sono gli argomenti che saranno trattati all'interno della serata. Speriamo - ha concluso - che sia una serata ricca di emozioni, come è giusto che sia". 

"E' con orgoglio - ha detto l'assessore al Welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico - che quest'anno ci ritroviamo per una nuova edizione de "Le Strade di San Nicola". Un evento cresciuto rispetto allo scorso anno non solo per la portata, ma anche perché è frutto di un percorso fatto insieme.  Tante le novità di quest'anno - ha spiegato la Bottalico -  prima fra tutti l'aver realizzato questo evento insieme". 

Tanti i progetti sociali che poi saranno finanziati dall'intera iniziativa che non è solo musica e spettacolo ma anche un momento di solidarietà condivisa. "Parte dei ricavati infatti quest'anno - come ha ribadito l'assessore - verrà riservata a un progetto denominato "Bari social bus", cioè un'unità mobile che porterà i servizi del Welfare, ma anche la promozione del prossimo concerto, in tutta la città". Ma non è tutto. Quest'anno, infatti l'assessorato al Welfare anche grazie alla collaborazione di Unicredit, ha acquistato 60 biglietti con l'idea di rendere accessibile lo spettacolo e il Teatro Petruzzelli ad alcune famiglie, ad alcuni bambini, ad alcuni senza fissa dimora che difficilmente passano il Natale in compagnia. 

"In questo momento - ha detto il presidente della Federazione, Lorenzo Moretti - secondo noi c'è bisogno di questa sinergia e la federazione nasce proprio con l'idea di accogliere all'interno tante associazioni che magari da sole non possono raggiungere degli obiettivi ben precisi. Tutti insieme invece - ha continuato - riusciamo a raccogliere delle cifre utili per progetti seri e concreti". Quindici le associazioni di quest'anno. "In questi giorni infatti - ha precisato Moretti - si è aggiunta una ONG di Milano che si chiama Reach Italia che si occupa di adozioni internazionali, banchi alimentari in tutta Italia. I progetti che mettiamo in campo - ha spiegato - toccano i vari raggi di azione delle associazioni. Insieme a Bari Social Bus un altro progetto importante di quest'anno è quello dell'associazione italiana persone Down. Sarà un vero e proprio percorso di due anni, in cui si educheranno le famiglie che hanno figli down ad affrontare la gestione quotidiana della persona con sindrome di Down per renderle autonome, competenti, consapevoli e … felici. Ci sarà un lungo percorso socio educativo - ha concluso - che potrà essere utile a tutta la comunità della provincia". 

Anche quest'anno saranno assegnati due premi. "Premi - ha spiegato il vicepresidente della Federazione, Alessio Branchi Ninni - che hanno una loro rilevanza sia nell'ambito artistico che in quello sociale. Avremo un premio per una giovane artista emergente pugliese è un premio che sarà assegnato a una personalità che si è distinta nel sociale e nell'assistenza". 

E infine, come ha spiegato Francesco Partipilo, tesoriere della federazione, il foyer del Petruzzelli "sarà attrezzato per accogliere altre associazioni che si vogliono avvicinare a noi. Dare voce ai loro obiettivi, e fare rete comune è il nostro obiettivo". 

Una serata, quindi, che ha tutte le premesse e gli ingredienti per far emozionare e che, secondo Mauro Pulpito " grazie ad un cast di artisti di alta qualità, potrà fungere da volano per le prossime edizioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento