“Da molto tempo non parlo con la mia terra”, in scena al Piccolo Teatro di Bari

La letteratura siciliana è ricca di autori che, a partire dai primi secoli del secondo millennio, hanno prodotto importanti opere, alcune legate alla tradizione popolare e altre di alto valore culturale. Tra l’ottocento e il novecento questa si è intensificata grazie a nomi importanti come Giovanni Verga, Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia e tanti altri ancora.

Presso il Piccolo Teatro di Bari “Eugenio D’Attoma”, venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 marzo, Le Foyer dorè presenta “Da molto tempo non parlo con la mia terra” spettacolo scritto e diretto dal regista palermitano Fabrizio Catalano, nipote di Sciascia, con Maurizio Nicolosi, Paolo Gattini, Goffredo Maria Bruno, Giada Colonna e Alessio D’amico.

Lo spettacolo è un ultimo e disperato grido d’amore – ha affermato Catalano - nei confronti della Sicilia. Come gli abitanti di questa terra anche i pugliesi hanno un grosso senso di appartenenza, ma nascere in un’isola è diverso, ti dà una connotazione pesante. Chi nasce in questa bellissima isola cresce in un posto che ha anche tante cose negative e poi alla fine la ami almeno quanto la odi. Vorremmo che la Sicilia non fosse abbandonata, non fisicamente ma a livello di affetto, di amore. Purtroppo, è trascurata principalmente dai siciliani”.

Tratta dai testi degli autori della letteratura siciliana, quest’opera presenta in scena un gruppo di singolari personaggi che cercheranno di far comprendere ad un forestiero cos’è la Sicilia. Questo lavoro si presenta come un allestimento innovativo, brioso e spesso goliardico, che non ha la pretesa di essere un’antologia o una lezione di letteratura.

È una scherzosa antologia di autori siciliani che si svolge all’interno di un bar dove ci sono personaggi più o meno strani. Lo spettacolo ha anche un intreccio tipo commedia, nel senso che è simpatica e spiritosa, talvolta, a tratti, è come se lo spirito degli autori che hanno reso grande la letteratura siciliana si impadronisse dei personaggi e questi iniziano a parlare con le parole di questi scrittori. All’inizio dello spettacolo piomba nel bar un ragazzo che non è siciliano e tutti questi ameni personaggi ch e lui incontra, tutti siciliani, abbiano il compito di spiegargli cosa sia la Sicilia”.

Protagonista di questo spettacolo è Maurizio Nicolosi (in foto), noto attore italiano, originario di Catania, che nel suo percorso artistico è stato impegnato in teatro, in numerose fiction televisive tra cui “Il tredicesimo apostolo”, “Squadra Antimafia” e “Il capo dei capi” e in film quali “I cantastorie” e “ La Bella società” di Giampaolo Cugno  “Storia di una capinera” di Franco Zeffirelli e “L’ariamara 4” di Mino Barbarese

Abbiamo lavorato con il cast già in un precedente spettacolo,‘Il giorno della Civetta’, che abbiamo portato diverse volte in Puglia, ma mai a Bari. In questo lavoro buona parte degli attori sono gli stessi e poi, essendo in maggior parte siciliani, in quanto tali, hanno avuto una partecipazione, nei confronti di quello che dicevano, che ha reso le cose più facili”.

Infoline: 3426639005 - 0805428953

Inizio spettacolo: ore 21:00 (venerdì e sabato); ore 19:00 (domenica)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Festa di San Nicola 2021: il programma delle celebrazioni, tra accessi contingentati in Basilica e dirette tv

    • dal 5 al 9 maggio 2021
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 9 maggio 2021
    • Lungomare
  • Visita guidata 'Bari parigina'

    • 8 maggio 2021
    • Quartiere Murattiano
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento