'Distorsioni sonore festival' ad Aquaviva

Arrivato alla sua sesta edizione, Distorsioni Sonore Festival, da sempre punto di riferimento per le estati baresi, si evolve mantenendo coerenza in core e visione. Punta ad abbracciare le distorsioni in tutte le loro sfumature e colori, in cui vecchio e nuovo, innovazione e tradizione si ibridano diventando qualcosa di sempre diverso.

L’appuntamento, ideato e curato dal circolo culturale Arci Urlo, quest'anno in collaborazione con il Comune di Acquaviva delle Fonti, nell'ambito della rassegna "Cuore di Banda", e il Comitato Feste Patronali è pronto a riabbracciare il suo pubblico in una tre giorni ricca di appuntamenti.

Il 30/31 Agosto e il 2 Settembre Piazza dei Martiri e Palazzo de Mari di Acquaviva delle fonti verranno “distorti” mutando in telea bianca a disposizione di creatività e fantasia. Il 30 Agosto, opening dell’edizione 2019, Distorsioni Sonore Festival presenta “Trasfigurazioni: Live Cinema Experience”: una retrospettiva sulla visionaria stagione del cinema muto d’avanguardia di cento anni fa, attraverso una maratona di quattro proiezzoni sonorizzate dal vivo da altrettanti musicisti. Quattro set audiovisivi che creeranno un link tra le più influenti correnti artistiche del primo Novecento con le nuove sonorità provenienti dal mondo dell’elettronica, del rock psichedelico e del jazz sperimentale. Sul palco si alterneranno Hillss, Turangalila, Manuel Tricarico e Caterina Palazzi, che si è guadagnata le attenzioni della critica nazionale, dapprima come leader dei Sudoku Killer e oggi, in chiave più “intima” nei panni di ZALESKA. Ad introdurre le priezioni Luciano Aprile, Giuseppe Procino e Adriano Losacco.

Il festival proseguirà il 31 Agosto con l’esclusivo live di Dargen D’Amico, accompagnato al pianoforte da Isabella Turso. Il Rapper, cantautore, produttore e beatmaker, capace con il suo flow di collezionare hit e numeri che lo inseriscono di diritto nella hall of fame del genere in Italia, trascinerà il pubblico con una speciale performance costruita appositamente per il festival, in cui alcuni dei suoi pezzi saranno riarrangiati e suonati con il “Gran Concerto Bandistico Città di Acquaviva Delle Fonti”.

L’appuntamento è infatti parte del progetto “Cuore di Banda”, che intende rilanciare l’identità musicale del nostro territorio legata alla cultura bandistica contaminandola con i nuovi linguaggi musicali del rock, dell’hip hop, delle streetband e di altri generi contemporanei, mantenendo saldo il contatto con la musica lirica e sinfonica che ha, per secoli, alimentato il repertorio delle bande.

Il terzo e ultimo appuntamento, il 2 Settembre, cooprodotto con il Comitato Feste Patronali, vedrà come protagonisti la band Jolaurlo che, dopo 20 anni esatti dalla loro nascita, si riuniscono pre rispondere al luogo che li ha visiti nascere e che oggi li riaccoglie per ricordare che tutti siamo uguali nell'essere diversi e che non esistono confini da proteggere, ma solo persone da accogliere, attraverso la loro musica, perfetto compromesso tra urla punk e puro romanticismo.

Il programma della tre giorni verrà inoltre arricchito da una mostra temporanea che coinvolgera nuovi talenti del territorio del mondo visuale, in percorso tra le arti grafiche intepretate attraverso nuovi e vecchi media.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Carnevale di Putignano: le novità, gli orari e i prezzi dell'edizione 2020

    • dal 9 al 29 febbraio 2020
  • Il Gigante Pelù a Bari: dopo il successo di Sanremo la voce dei Litfiba incontra i fan alla Feltrinelli

    • 28 febbraio 2020
    • Libreria Feltrinelli
  • Le opere di Joan Mirò protagoniste a palazzo Monacelle di Casamassima

    • dal 17 gennaio al 26 aprile 2020
    • palazzo Monacelle
  • "Carnevale Polignanese 2020", maschere, coriandoli, luci e colori per un'atmosfera unica di festa

    • Gratis
    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • vie del Paese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento