A Gravina 'Eco', il festival della sostenibilità, convegni, mostre, concerti, laboratori, spettacoli e presentazioni di libri

Voci e riverberi per un mondo sostenibile. Questo il fine ultimo di Eco, il festival che si terrà a Gravina il 6, 7 e 8 Settembre, ad Hortus, il giardino delle Officine Culturali.

L'iniziativa, alla sua prima edizione, voluta dal Comune di Gravina in Puglia e dalla Fondazione “Ettore Pomarici Santomasi”, nasce per sensibilizzare ed educare le generazioni future ai temi della sostenibilità, dell’economia circolare e della preservazione degli ambienti naturali. In particolare, l’obiettivo primario è favorire la riflessione sul fare quotidiano, sulle buone abitudini da tramandare per tracciare un futuro sostenibile. Per questo Eco si propone come modello di elaborazione culturale e politica diffusa, aprendosi ad un respiro nazionale ed internazionale per dar voce a cittadini, imprese, amministrazioni locali e società civile per favorire il confronto e la condivisione di best practice sui temi dell’Agenda 2030. Da qui convegni, workshop, mostre, spettacoli, presentazioni di libri, manifestazioni di valorizzazione del territorio.

IL PROGRAMMA

Si comincia Venerdì 6 Settembre, con i laboratori di Riciclarte, a cura di Adriana Cordero, per bambini dai 6 ai 10 anni, dalle 17.30 alle 18.30. Dalle 17 alle 20, praticamente in contemporanea, l’associazione “Link” promuoverà Un due tre Salsa, mentre dalle 17.30 alle 19 laboratori di ecodesign guidati da Andrea Toriello, sulla seconda vita delle cose, ovvero come rendere funzionali ad oggetti che si pensava di non poter più utilizzare. Alle 20, invece, chiacchierata sul tema “Questa è l’acqua”: parteciperanno Guido Morandini, documentarista Rai; Dino Borri, docente all’UniBa, e Domenico Nicoletti, direttore del Parco dell’alta Murgia. Infine, alle 21, aperitivo con dj set. Sabato 7 Settembre si continua: dalle 9.30 Un due tre Salsa, dalle 11 alle 13 laboratorio sulla costruzione di cartoline con tracce naturali raccolte ad Hortus, a cura de “La luna al guinzaglio” e dei ragazzi della cooperative sociale “Questa città”. Nel pomeriggio (dalle 17 alle 18) ancora spazio per i bimbi (5-8 anni) con Riciclarte, mentre dalle 17 alle 20 Kevin Modeo e Maria Martinese coordineranno il laboratorio di tintura e stampa naturale. A seguire, aperitivo e quindi, alle 21.30, concerto di SiDxBoba e Malihini. Domenica 8 Settembre terza e ultima giornata: aperture alle 11, con Un due tre Salsa e (dalle 11.30 alle 12.30) terzo appuntamento con Riciclarte (per bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni). Dalle 17 alle 20, poi, workshop di Elena Campa sulla stampa vegetale; alle 18 aperitivo e chiacchierata sulla sostenibilità culturale, ragionando del libro Con la cultura non si mangia, presente l’autrice Paola Dubini, docente di management culturale alla Bocconi. Ancora: alle 21.30 concerto di Valentina Polinori e Canarie. Da segnalare: nei tre giorni di Eco sarà possibile ammirare Làscito, l’installazione fotografica di Vincenzo Borrelli, organizzata da “Apulia Center for Art and Technology”, ma pure la mostra fotografica Questa è l’acqua e l’installazione video di Vanna Carlucci, Il più lungo giorno.

Tutti gli eventi saranno a ingresso libero. Per i soli laboratori sarà necessaria la preventive iscrizione, a mezzo mail all’indirizzo ciao@hortusofficine.com, oppure via whastapp al numero 391 1565247, in entrambi i casi specificando a quale laboratorio si intenda prender parte.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Ad Alberobello la 17^ edizione del trofeo "Eracle - Memorial Vito Palmisano"

    • 7 marzo 2021

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento