Mercoledì, 28 Luglio 2021
Eventi

Festa dei Popoli, dal 20 al 23 giugno spazio ad incontri, musica e danza

Torna l'appuntamento organizzato dai Padri Comboniani, insieme al centro Interculturale Abusuan, giunto quest'anno alla sua ottava edizione.

Si svilupperà per quattro giorni con musica, danza, incontri e attività ludiche per bambini. Non c’è giugno che trascorra senza la “Festa dei Popoli”, l’appuntamento organizzato dai Padri Comboniani, insieme al centro Interculturale Abusuan, giunto quest’anno alla sua ottava edizione. “L'idea di una grande festa felicemente condivisa nasce dalla convinzione che l'incontro tra entità culturali differenti e la moltiplicazione degli sguardi siano fonte preziosa per costruire una dimensione multiculturale della nostra città e per una sensibilizzazione alla ricchezza che l'accesso alla diversità e l'accoglienza dell'altro permettono di conquistare”, spiegano gli organizzatori dell’evento.

Il programma è fitto d’iniziative: si parte giovedì, alle ore 20,  dal'Auditorium della Chiesa di San Sabino con la rappresentazione teatrale "Il poeta di Dio, don Tonino Bello" di Lino De Venuto . Una idea promossa dal Laboratorio di Teatro ‘Giovanni Paolo II’ di Bari, diretto da Don Antonio Eboli.

Alle ore 21 di venerdì, nel salone dei missionari comboniani in via Giulio Petroni 101, si terrà una tavola rotonda sul tema "Media e pregiudizi”: un appuntamento rivolto soprattutto a giornalisti e operatori della comunicazione, che si confronteranno con i padri missionari e i cittadini che parteciperanno all’incontro.

Sabato 22 e domenica 23, invece, avrà inizio la festa, che quest’anno inaugura la programmazione del Summer Music Village, presso Parco Perotti. Dalle 18 previsti giochi, laboratori, balli tipici delle diverse comunità etniche, spettacoli per bambini e un corso di percussioni e danza africana. Sempre in serata verranno allestiti gli stand gastronomici, dove chi vorrà potrà degustare piatti tipici delle tradizione culinaria africana, mediterranea e e mediorientale. Sul palco si alterneranno diversi gruppi musicali.

Sabato andranno in scena, tra gli altri, il gruppo rom rumeno "I Lautari di Craiova", l’orchestra di percussioni e canti dei ritmi tradizionali africani “Sudjembè”, e il gruppo musicale Radicanto. Domenica la Festa dei popoli si chiude invece con le esibizioni dell'orchestra di percussioni Bandita - Officina del Ritmo, formata sul modello delle batterie di samba carioca e dei bloco-afro del nord-est del Brasile. Seguirà la poesia vocale di Rosapaeda e l’esibizione di  Erica Mou, la cantautrice pugliese che proporrà i brani dell'ultimo lavoro discografico “Contro le onde” . Il programma è fitto. Come sempre da non perdere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dei Popoli, dal 20 al 23 giugno spazio ad incontri, musica e danza

BariToday è in caricamento