Caffarelli contro Farinelli, duello tra "evirati cantori" al Teatro van Westerhout di Mola di Bari

Se con Mendelssohn ci fu la Bach Renaissance, la riscoperta del fenomeno dei castrati avvenne con il controtenore inglese Alfred Deller. E ora, i fasti dell’epoca barocca e degli “evirati cantori” rivivono al Teatro van Westerhout di Mola di Bari, dove per le Stagioni dell’Agìmus giovedì 25 aprile (ore 20.15) sono di scena il contraltista Gianluca Belfiori Doro e il controtenore Alessandro Giangrande. In un immaginario duello canoro d’altri tempi i due cantanti saranno protagonisti dello spettacolo musicale “Caffarelli vs Farinelli”, una produzione Traetta Opera Festival diretta da Maurizio Pellegrini (che è anche autore della drammaturgia), con Michele Visaggi al clavicembalo.

Sarà un ritorno all’era dei castrati, per un omaggio a un periodo d’oro della musica e delle consacrate star dei teatri d’opera di quegli anni, ma anche alla Puglia, che con i suoi musicisti dominò per larga parte la scena musicale del Settecento: da un lato i compositori, tra cui il bitontino Tommaso Traetta, al centro di questo concerto, dall’altro due castrati, l’andriese Carlo Broschi, passato alla storia come Farinelli, e un altro bitontino illustre, Gaetano Majorano, in arte Caffarelli, nominato dall’anziano Don Bartolo nel secondo atto del “Barbiere di Siviglia” di Rossini come esempio fulgido tra i cantanti del suo tempo.

Rievocando le gesta artistiche dei due “evirati cantori”, tra i quali vi furono peraltro rapporti amichevoli, Belfiori Doro e Giangrande danno vita a un immaginario duello a suon di acuti e prodezze vocali in un originale spettacolo nel quale Maurizio Pellegrini interpreta il ruolo di Traetta alla ricerca di un castrato per l’opera “Antigona”. E lo spettacolo restituisce, oltre alla musica del tempo, anche un chiaro spaccato di imperituro divismo. Perché divo, forse ancor più di Farinelli, fu proprio Caffarelli, i cui atteggiamenti da prima donna il poeta e librettista Metastasio biasimò con lettere infuocate, pur riconoscendo al cantante bitontino assoluto valore artistico.

Biglietti 10 euro (ridotti 8 e 5 euro), info 368.568412 e www.associazionepadovano.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Mannarino in concerto al PalaFlorio di Bari

    • 27 aprile 2021
    • Palaflorio
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari
  • Raphael Gualazzi in "Ho un piano - Tour" al Teatro Petruzzelli

    • 26 aprile 2021
    • Teatro Petruzzelli

I più visti

  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Mannarino in concerto al PalaFlorio di Bari

    • 27 aprile 2021
    • Palaflorio
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari
  • Mostra personale di Renato Guttuso

    • Gratis
    • dal 7 aprile al 2 maggio 2021
    • CONTEMPORANEA GALLERIA D'ARTE
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento