Gravina, conferenza pubblica 'Ape onlus_endometriosi': il potere dell'informazione per una diagnosi precoce

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Conferenza pubblica A.P.E. Onlus:

Endometriosi: il potere dell'informazione per una diagnosi precoce

Gravina in Puglia Officine Culturali, Via San Vito Vecchio 8, venerdì 7 ottobre ore 17.00

Nell'ambito della sua attività d'informazione, sensibilizzazione e sostegno alle donne affette da endometriosi, A.P.E. Onlus, (Associazione Progetto Endometriosi), organizza per venerdì 7 ottobre alle ore 17.00, presso le Officine Culturali di Via San Vito Vecchio 8 a Gravina in Puglia, una conferenza pubblica dal titolo "Endometriosi: il potere dell'informazione per una diagnosi precoce". L'evento, organizzato con il Patrocinio del Comune di Gravina, sarà un momento di confronto e dibattito sull'endometriosi, malattia cronica e dolorosa che affligge in Italia oltre 3 milioni di donne in età fertile e nel mondo circa 150 milioni e su quanto sia importante l'informazione per ridurre i tempi di diagnosi e permettere quindi una migliore qualità della vita alle donne che ne sono affette. A introdurre la conferenza sarà Rosa Raspatella, referente di A.P.E. Onlus, che spiegherà l' importanza delle associazioni di pazienti e ne illustrerà le attività. Relatori dell'incontro, moderato da Mariella Piscopo, giornalista e Ufficio Stampa di A.P.E. Onlus, saranno: il Dott. Marco Scioscia, Unità operativa di Ginecologia e Ostetricia dell' Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Vr), che approfondirà il tema dell'endometriosi; il Dott. Riccardo Scardapane, Professore Associato di Diagnostica per Immagini presso l'Azienda Ospedaliero Universitaria " Policlinico" di Bari,che parlerà degli esami di indagine strumentale necessari alla prevenzione; la Dr.ssa Anjelica Montinari, Ostetrica, che affronterà l'argomento della prevenzione attraverso l'informazione e spiegherà l'importanza dei progetti di informazione nelle scuole sostenuti da A.P.E.; la Dr.ssa Maria Foggetta, Psicologa. Da anni l' A.P.E. Onlus, un gruppo di donne affette da endometriosi che si basa sul reciproco sostegno, conforto e aiuto è impegnata in un'importante campagna di sensibilizzazione sull'endometriosi, anche nelle scuole superiori grazie al progetto Comprend-Endo, iniziativa rivolta alle giovani studentesse con l'obiettivo di fornire loro informazioni sull'endometriosi e i suoi sintomi. In occasione della conferenza verranno presentati i risultati dei questionari proposti alle ragazze delle scuole superiori di Gravina in Puglia, proprio nell'ambito di questo progetto.

La conferenza è gratuita e aperta a tutta la cittadinanza.

Per informazioni: bari@apeonlus.com

A.P.E. ONLUS, presieduta da Annalisa Frassineti, è un'associazione senza scopo di lucro che nasce nel 2005 su iniziativa di un gruppo di donne, con esperienza di endometriosi o con storie di volontariato attivo. L'obiettivo principale è quello di diramare notizie e informazioni sulla malattia. Attraverso il racconto di esperienze e testimonianze si vuole porre attenzione su una patologia di cui gli stessi specialisti spesso sottovalutano le diverse implicazioni. Creare una rete di collegamento con altre associazioni per ottenere diritti e riconoscimento da parte delle strutture pubbliche e della legislazione per campagne di sensibilizzazione tra le donne, in consultori e presso i medici di Medicina Generale.

Info: 329 3449704 - info@apeonlus.com, www.apeonlus.com

Torna su
BariToday è in caricamento